Home #FinalmenteVenerdì Finalmente Venerdì: eventi del weekend a Roma

Finalmente Venerdì: eventi del weekend a Roma

259
0
cosa fare a Roma ad agosto

Gli eventi del weekend a Roma? Come ogni settimana li trovate nella rubrica Finalmente Venerdì

Come ogni venerdì su TuaCityMag, anche oggi trovate la nostra selezione degli eventi del weekend a Roma

ARTE

VIAGGIO NELL’ANTICA ROMA

Con la bella stagione, per gli amanti dell’arte, dell’archeologia, della storia e delle infinite possibilità che il multimediale da per vivere in modo diverso questi mondi, torna il Viaggio nell’antica Roma. Il progetto ideato da Piero Angela vi porterà a spasso nei fori di Augusto e Cesare svelandoveli sotto una luce completamente nuova. Tutte le info, le trovate qui.

ARTE, DONNE E MATERNITA’

Tra gli eventi del weekend a Roma, molti sono dedicati alla Festa della Mamma, /potete trovare i più interessanti qui); la maternità è il tema dell’incontro di venerdì 10 maggio alle 17.00 nella sala espositiva al primo piano della Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi. L’appuntamento, che sarà preceduto da una visita guidata alla mostra in corso, rientra nella serie degli Incontri tra la storia e le donne ed è a cura di Marina D’Amelia (Sapienza – SIS Università degli Studi di Roma). Inoltre, dal 7 maggio al 16 giugno 2019, completano la mostra in corso Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione due grandi opere di Titina Maselli che “aprono e chiudono”, come la stessa artista affermava, il secondo Novecento: “Calciatori” (1966) e “Ciclista” (1995). 

ROBERT MAPPLETHORPE. L’OBIETTIVO SENSIBILE

Una mostra che sposa l’occhio di uno dei più originali fotografi del’ 900 con i dipinti di una ricca quadreria secentesca? E’ in corso alla Galleria Corsini alla Lungara, Robert Mapplethorpe, l’obiettivo sensibile.La mostra raccoglie quarantacinque fotografie e si concentra su alcuni temi che contraddistinguono l’opera di Mapplethorpe (1946-1989) rivoluzionario e controverso maestro del secondo Novecento: lo studio delle nature morte, dei paesaggi, della statuaria classica e della composizione rinascimentale. Tutte le info:qui.

MUSICA

MENGONI AL PALALOTTOMATICA

Stasera e domani Marco Mengoni in concerto al Palalottomatica. Sul palco porterà il suo ultimo e più recente album: “Atlantico”. Una produzione intensa e per i più probabilmente anche inaspettata. Un lavoro che lo ha portato per ben due anni in giro per il mondo a raccogliere ispirazioni, collaborazioni ed a farlo diventare, nonostante gli esordi, tra i cantautori pop più interessanti della scena nostrana. E non solo musicale. Nel suo curriculum infatti si è da poco aggiunta la casellina “ambasciatore”. Niente di politico si intende, ma di ben più alto. Sarà stato il nome del suo stesso album ad influenzarlo, o viceversa, fatto sta che National Geographic lo ha scelto come ambasciatore italiano per la campagna contro l’eccessivo utilizzo di plastica e il conseguente inquinamento dei mari. Un impegno che senz’altro gli fa onore.

LUCA BARBAROSSA E NERI MARCORE’ ALL’AUDITORIUM

Stasera Luca Barbarossa torna all’Auditorium Parco della Musica di Roma per il terzo evento della “Carta Bianca”, rassegna grazie alla quale per tutto il 2019 potrà immaginare e realizzare alcuni eventi originali per l’Auditorium Parco della Musica. Sul palco della Sala Sinopoli andrà in scena Una Chitarra per Due e per questo evento unico sarà accompagnato da un amico di sempre; Neri Marcorè. Luca e Neri si racconteranno in un’intervista suonata, la chitarra sarà il veicolo per
raccontare le loro storie in musica, un piacevole viaggio attraverso vecchie e nuove canzoni del cantautore romano e non solo, e poi ancora aneddoti di vita conditi dall’ironia dell’attore marchigiano. Biglietti da €26,50 a € 30,50.

50 ANNI DI MUSICA DI JAMES SENESE

L’instancabile artista partenopeo James Senese festeggia i 50 anni di carriera con un doppio album dal vivo dal titolo Aspettanno ‘O Tiempo e un nuovo tour ricco di sorprese che domani sera, 11 maggio, fa tappa all’Auditorium. In scaletta i brani cari che hanno segnato le tappe fondamentali della carriera di un artista che a distanza di cinquant’anni continua a stupire ed emozionare con il suo inconfondibile
groove.

TEATRO

AL BRANCACCIO IL GRAN GALA DELLA MAGIA

Il regno della magia apre le sue porte il 12 maggio al Teatro Brancaccio per il grande ed atteso ritorno di Magic”, il gran gala internazionale di magia (e non solo) che ha incantato il pubblico di tutta Italia con shows senza precedenti. Una quinta edizione che si prospetta ancora più esplosiva grazie alla conduzione di Andrea Paris, secondo classificato ad Italia’s Got Talent 2019, il celebre “prestigiattore” che, insieme agli Inscordabili, divertirà la platea con gag e arti magiche all’insegna della comicità. Sorrisi e stupore tra incantesimi, pozioni e misteri con un cast di artisti internazionali pronti a conquistare il pubblico.  Tutte le info:qui.

TINDARO GRANATA ALL’OFF/OFF DI VIA GIULIA

Tindaro Granata arriva all’OffOff Theatre con lo struggente spettacolo Antropolaroid, in scena dal 7 al 12 maggio 2019.Sul palco da solo racconta di figure familiari, di generazioni, di una terra da cui anche allontanarsi Con il proposito di andare a Roma, diventare attore, fare del cinema.La novità di uno spettacolo come Antropolaroid sta nell’utilizzo di una tecnica, antica, come quella del “cunto”, che viene scomposta e il meccanismo del racconto viene sostituito dalla messa in scena dei dialoghi tra i personaggi del racconto. Non vengono narrati i fatti, ma i personaggi parlano tra di loro e danno vita alla storia. Info e biglietti:qui.

LE REGOLE PER VIVERE ALL’AMBRA JOVINELLI

Elisa Di Eusanio, Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Orietta Notari, Aldo Ottobrino e Iulia Bonagura diretti da Antonio Zavatteri portano in scena all’Ambra Jovinelli, la prima produzione del testro, Le Regole per Vivere, della drammaturga Sam Holcroft: una delle commedie più clamorosamente comiche andate in scena al National Theatre di Londra negli ultimi anni, nella traduzione Fausto Paravidino. Attraverso un originale gioco teatrale che mette gli spettatori in una condizione partecipanti attivi lo spettacolo racconta il pranzo di Natale di una famiglia particolarmente scalcagnata.“Le Regole per Vivere” mette in scena un pranzo di Natale di una famiglia particolarmente logorata: genitori anziani ormai incrostati di manie e di abitudini, figli non più giovanissimi gonfi di rancore nei confronti di papà e mamma, incastrati in relazioni di coppia a dir poco complicate e frustrati da vite professionali che non hanno avuto il fulgore previsto in gioventù.
Tutti quanti fortemente caratterizzati da modalità di comportamento che fanno di loro delle ‘maschere’ profondamente umane e in cui è molto facile riconoscersi. Info e biglietti:qui.

CINEMA

NUOVE USCITE IN SALA

Questo weekend, tra l’altro, vede l’uscita di due film che sono due detective stories e in modo diverso due classici. Il primo nel mondo dell’arte, parliamo di Picasso, il secondo nel mondo dell’immaginario letterario, di Maigret. NeIl giovane Picasso di Phil Grabskyveniamo saremo condotti nella vita dell’artista come in una detective story, svelando passo dopo passo i fatti che portarono un ragazzo proveniente dal Sud della Spagna alla notorietà mondiale.
Mentre Maigret e il caso Saint – Fiacre di Jean Delennayci fa riscoprire uno dei primi Maigret: una nobildonna invita l’investigatore nel suo castello. La dama ha ricevuto alcune lettere anonime secondo le quali morirà a una data prestabilita. Il commissario sorveglia, tuttavia il delitto viene commesso. Maigret, con la sua consueta abilità, riesce a scovare il colpevole.

Julian Ferentci porta nel mondo diJohn McEnroe: l’impero della perfezione. Il suo documentario indaga le tensioni e il particolare carattere del noto tennista durante un Roland Garros dei primi anni ’80. Una citazione in apertura ci mette in guardia. Recita: “Il cinema mente. Lo sport no”. La pellicola rivela i ‘problemi di convivenza’ tra un campione perfezionista e gli arbitri perfettibili, un pubblico desideroso di spettacolo e una troupe cinematografica che ha deciso di catturare ogni mossa dell’irascibile tennista, ex ragazzo prodigio successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata.

Questo weekend ritroviamo in sala il fenomeno del mondo manga più esplosivo degli ultimi 20 anni. I Pokemon e il suo personaggio principale Pikachu diventano con l’attesa trepidante di tutti i fan un film:Pokemon detective Pikachu di Rob Letterman. Tim Goodman, ex allenatore Pokémon che ha perduto la facoltà di comprendere le magiche creature e figlio del detective Harry, arriva a Ryme City per lavorare a fianco del padre. Qui scopre però che Harry è scomparso e che il suo ex collaboratore, il detective Pikachu, è affetto da amnesia.  Così Tim e l’imprevedibile Pokémon si mettono a caccia del padre del ragazzo, aiutati dalla reporter Lucy Stevens e frenando la minaccia che mette in pericolo l’esistenza stessa dell’universo Pokémon.


Ve lo ricordate Zac Efron nel lontano 2006 quando era il sex symbol di High School Musical?  A distanza di 13 anni si trasforma in Ted Bundy, il più noto e spietato serial killer della storia americana. Questo è quello che succede in Ted Bundy – Fascino criminale di Joe Berlinger in uscita il 9 maggio. Un uomo psicologicamente devastato, con una doppia personalità di amorevole marito e padre di famiglia e contemporaneamente di assassino e stupratore, o semplicemente un criminale che usava la maschera della rispettabilità per compiere indisturbato i suoi omicidi? L’uomo che l’ha condannato a morte, il giudice Edward Cowart, nella sentenza lo definì «estremamente debole, malvagio in maniera sconvolgente e abietto».


E di grandi crimini e criminali parla anche un altro film in uscita lo stesso giorno: Red Joan di Trevor Nunn, con protagonista Judi Dench.  Nel 2000 la tranquilla vita di pensionata di Joan Stanley viene bruscamente sconvolta dall’MI5 che la arresta con l’accusa di spionaggio e alto tradimento ai danni della Corona: avrebbe consegnato durante la Seconda Guerra Mondiale segreti militari all’Unione Sovietica. Nel serrato interrogatorio emergerà, dopo oltre 40 anni, la vera identità dell’”Agente Lotto”, ma soprattutto, le ragioni che la mossero a tradire… Quale prezzo si deve pagare per la pace? Joan deve scegliere se tradire il proprio paese ed i propri affetti oppure salvarli.   


E in piccolo è una storia di delinquenti anche quella raccontata da Sergio Rubini nel suo film Il grande spirito. In un quartiere della periferia di Taranto, durante una rapina, uno dei tre complici, Tonino, approfittando della distrazione degli altri due, ruba tutto il malloppo e scappa. Il suo è un gesto di riscatto nei confronti di chi non ha più rispetto del suo lungo e onorato curriculum delinquenziale. La corsa di Tonino procede fino ad imbattersi in uno strano individuo dall’aspetto eccentrico: Cervo Nero, appartenente alla tribù dei Sioux e che sostiene che il Grande Spirito in persona gli aveva preannunciato l’arrivo dell’Uomo del destino! In una immobilità forzata falliscono i suoi tentativi di recuperare la refurtiva e di organizzare una fuga con l’ex-compagna Milena. E così solo non gli rimane che allearsi con quello squilibrato che guardando il mondo da un’altra prospettiva, potrà forse fornirgli la chiave per uscire dal vicolo cieco in cui è finito.

Di diversità parla anche il documentario presentato a Venezia 75 e che ha ricevuto 10 minuti di applausi. Che fare quando il mondo è in fiamme? di Roberto Minervini parla di un’America in cui  vive Judy, una donna spezzata dalla vita e dai debiti che vorrebbe soltanto conservare il suo bar, ma che ascolta i canti di Kevin, Spy Boy e guardiano della tradizione “indiana”, accompagna Ronaldo e Titus, che mamma vuole a casa prima che un colpo di pistola neghi loro la chance di diventare grandi, sfila al fianco di un ostinato collettivo dei diritti civili che eredita la rabbia delle Black Panther, denuncia la violenza della polizia e rilancia la marcia secolare del popolo nero verso l’emancipazione.

ENOGASTRONOMIA

STREET FOOD A PIAZZALE DELLA RADIO

Domenica 12 Maggio la gustosissima e coloratissima carovana TTSFOOD fara tappa a Piazzale della Radio, tra lo storico rione di Testaccio, il Gianicolo e la Portuense, a due passi dalla stazione Ostiense. Quattro giorni, dalle ore 12 alle ore 24, di intenso e indimenticabile Street Food, giocoleria, street band e animazione per grandi e piccoli per trascorrere un festival
all’insegna del sano divertimento. Sarà l’occasione per degustare piatti gourmet “on the road” preparati in maniera espressa dai migliori Street Chef del nostro circuito. Per Piazzale della Radio la Ttsfood ne ha selezionati ben 28 che riempiranno di gusto l’intero Festival.


Rispondi