Home Weekend FINALMENTE VENERDì

FINALMENTE VENERDì

652
0

Una serata all’insegna della musica popolare italiana e romanesca animerà l’apertura straordinaria serale di sabato 14 ottobre al Museo di Roma in Trastevere. Nel chiostro del Museo di Piazza Sant’Egidio, visitabile dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ore 23 – biglietto simbolico di un euro), si alterneranno i tanti protagonisti dell’evento musicale Tanto pe’ canta’ – I canti di Roma, dalla campagna alla città organizzato in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma. Un evento speciale tra stornelli e novene, tra serenate e canti a dispetto, tra ricette curiose e racconti popolari, con gli echi delle montagne ciociare e i suoni dei vicoli trasteverini.In scena  Riccardo Amici, figlio di Alvaro Amici, accompagnato dagli Stornellatori romani. Poi le quattro donne cuciniere della Banda della Ricetta a raccontare in musica prelibatezze alimentari e storie segrete.

Domenica 15 ottobre alle ore 11.30, il week-end in musica si chiuderà con il consueto concerto a ingresso gratuito presso il Museo Napoleonico. In programma la grande musica operistica del maestro Giuseppe Verdi.

Restando ai musei, vi segnaliamo da non perdere la mostra appena aperta all’Ara Pacis, la monografica sull’ opera dell’ artista giapponese Hokusai. Tutte le info le trovate qui.

Tornano questo weekend le “Giornate d’ autunno” del FAI, il Fondo per l’ Ambiente Italiano che dà la possibilità di visitare luoghi e bellezze non sempre accessibili al pubblico. A Roma, si apriranno le porte dell’Accademia di Spagna e di quella Americana sul Gianicolo, e quelle di villa Farnesina e Palazzo Corsini. Tutte le info su come partecipare le trovate qui

Al via sabato 14 la stagione dello IUC: alle 17.30 in Aula Magna sale sul palco la soprano Anna Caterina Antonacci.

Domenica sera alle 21 invece, all’ Auditorium Parco della Musica, si esibisce Stefano Bollani con il suo pianoforte. Il grande musicista jazz si esibirà in Sala Santa Cecilia. Le info qui.

Domani sera,sabato 14, al Teatro Olimpico, Cristiano De Andrè omaggia il padre Fabrizio reinterpretandone alcuni dei capolavori.

Al Teatro Palladium, da domenica 15 ottobre alle 18, per quattro appuntamenti a tema, la New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini sarà protagonista della rassegna “Il Jazz va al Cinema”. Sul palco le più celebri colonne sonore, rivisitate dall’Orchestra, vedranno scorrere in contemporanea le immagini e le locandine di celebri film, dal genere noir al musical.

Domenica alle 17 a palazzo Brancaccio all’Esquilino, in programma Oshow, lo show live del creatore della seguitissima pagina facebook “Le più belle frasi di Osho”, risate assicurate. Tutte le info qui.

Debutta stasera al Teatro ArgentinaBestie di scena di Emma Dante. Una produzione che traccia il viaggio di un individuo alla ricerca di se stesso attraverso la perdita di tutto, fino a uno stadio in cui è solamente il corpo a pensare.

Arriva a Roma, all’Angelo Mai stasera e domani, la compagnia Post Scriptum  che presenta Jungle Dream. Si tratta della rappresentazione onirica di un uomo che si figura in tre diversi stadi della sua vita: infanzia, età adulta, maturità. L’uomo riflette sulla propria condizione e in particolare su quella dell’attore, continuamente sottoposto allo sguardo altrui. Il rapporto con l’Altro diventa elemento costitutivo dell’esistenza, specchio di sé, anima gemella.
Nel ‘600, Re Luigi XIV si proclamò “Roi Soleil”. Cercò di negare il buio che avvolge la solitudine umana e fece della sua intera vita uno spettacolo, una messa in scena sempre illuminata e visibile a tutti. Nel XXI secolo, i social media sono l’espressione dello stesso desiderio perverso e bruciante: non essere dimenticati, fermare il tempo.
Fino a che punto è perseguibile, questa utopia? E nella ricerca di se stessi attraverso lo sguardo altrui, che ruolo assume un sentimento tanto abusato quanto imprescindibile come l’amore?

Al Teatro Flaiano invece, va in scena, in un inedito musical, la vita travagliata ed eccezionale di Artemisia Gentileschi, la pittrice caravaggesca che si ribellò alla violenza e riuscì a diventare un’affermata artista.

 

Rispondi