Home #FinalmenteVenerdì FINALMENTE VENERDì: AGENDA DEL WEEKEND A ROMA

FINALMENTE VENERDì: AGENDA DEL WEEKEND A ROMA

891
0

Cosa fare a Roma nel weekend? Ecco i suggerimenti di TuaCityMag

Amanti dell’ Arte, cominciamo con qualche ‘dritta’ per voi.

E’ stata prorogata a grande richiesta, fino a giugno, la mostra dei quadri di Monet, in corso al Vittoriano. Non perdete l’ occasione di ammirare una selezione di opere davvero particolare, quelle che il grande pittore impressionista francese teneva con sè nella sua casa di Giverny nel cui giardino e nei cui dintorni, trovò un’infinita fonte di ispirazione e di studio per il suo lavoro. Più info? Leggetele qua.

C’è invece tempo fino ad aprile per tuffarsi nel mondo dei supereroi Dc, completamente riscostruito tramite i mitici mattoncini Lego, al Palazzo degli Esami a Trastevere. Una mostra che affascinerà di certo grandi e piccini. Altre info le trovate qua.

Sabato 24 febbraio il Museo di Roma Palazzo Braschi ospiterà il quinto appuntamento di OPERA IN MOSTRA. L’evento inizia alle ore 17.30 con la visita guidata all’esposizione a cura di Francesco Reggiani (responsabile Archivio storico del Teatro dell’Opera di Roma). Seguirà alle ore 18.15 nel Salone d’Onore il concerto Vive la France! con arie tratte dalle opere Lakmé di L. Delibes, Carmen di G. Bizet e Les contes d’Hoffman di J. Offebenbach. Si esibiranno i nuovi talenti nel campo dell’opera lirica vincitori di “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma edizione 2018/2019: la cantante albanese Irida Dragoti (mezzosoprano) e la cantante cinese Lai Ling Kwong (soprano) accompagnate dalla pianista Elena Burova.

Passando a tutt’altro genere musicale, ecco uno degli appuntamenti più attesi di questo weekend: è quello con uno dei nomi di punta  rap italiano,Guè Pequeno  che sabato sera saràallo Spazio Novecento all’Eur.

Non poteva che chiamarsi Una vita da libidine il concerto-spettacolo in programma stasera al Piper di via Tagliamento, con cui Jerry Calà sta girando l’Italia per raccontare 45 anni di carriera.

Appuntamento da non perdere è anche quello di sabato 24 allOrion Club di Ciampino. Ad esibirsi sul palco sarà Giovanni Lindo Ferretti ex leader di rottura di gruppi come i CCCP e i CSI, padre fondatore di quel punk all’italiana che nessuno meglio lui all’epoca, in quei turbolenti anni ‘80, ha saputo incarnare, riproporrà pezzi iconici come “Amandoti”, “Oh! Battagliero”, “Annarella” o “Emilia Paranoica”.

Passiamo ad eventi particolarmente interessanti per gli amanti del cinema: il 24 febbraio del 2003 moriva Alberto Sordi. A quindici anni di distanza, l’Università Roma Tre lo ricorderà al Teatro Palladium sabato 24 febbraio alle ore 20,30, con una serata curata da Christian Uva e Vito Zagarrio. Ad aprire l’evento sarà Enrico Vanzina, figlio di Steno, che introdurrà un montaggio di sequenze di film del padre interpretati dal grande attore romano. Seguirà la proiezione del documentario “Alberto il grande” (80’, 2013) di Carlo e Luca Verdone, alla presenza di Luca Verdone e Alberto Crespi. L’iniziativa conclude la doppia giornata di studi, proiezioni ed incontri che ha inizio oggi, dal titolo Alberto Sordi nella storia dello spettacolo italiano. Cinema, radio, televisione, varietà. INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

Spostandoci in sala, tra le uscite di questo weekend vi consigliamo: Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson e The disaster artist di James Franco. Il primo film è ambientato nella Londra degli anni ’50, racconta del rinomato stilista Reynolds Woodcock e sua sorella Cyril che rappresentano il fulcro della moda britannica. Tutte si ritrovano nello stile unico della House of Woodcock. Ma l’artista che conosce perfettamente desideri e gusti femminili, non conosce il vero amore. In The disaster artist invece,Greg è un aspirante attore, ancora incapace di lasciarsi andare, che rimane affascinato, durante una lezione, dalla libertà d’espressione e dalla carica emotiva di uno strano tizio di nome Johnny Wiseau. Greg diventa così il primo amico che Tommy abbia mai avuto e i due partono per cercare fortuna verso Los Angeles. Per il cinema italiano, vi segnaliamo invece la divertente commedia “Sconessi” che narra le vicende di un gruppo di persone che si ritrova all’ improvviso a fare i conti con i rapporti umani, quelli veri, trovandosi all’improvviso ‘offline’. Altri titoli da non perdere? Cercateli qui.

Tanti gli spettacoli interessanti sui palchi dei teatri romani in questo fine settimana. Ad iniziare da una rivisitazione dello Zio Vanja di Checov in scena all’ Ambra Jovinelli per la regia di Vinicio Marchioni, anche protagonista sul palco che ha voluto riportare questo grande testo classico nell’Italia contemporanea.. Nel cast, anche un altro ‘ex-bandito’, Francesco Montanari. Volete altre info? Leggete qua

Si può avere Paura, ma davvero tanta Paura, passando una serata a teatro? E’ la sfida che lancia, per il secondo anno in Italia lo show “Non avere paura…è solo uno spettacolo”, in scena al Teatro Vittoria fino al 4 marzo. Per una serata veramente da brividi. Info, costi orari e tutto il resto li trovate qua.

Sul palco del Teatro Sala Umberto invece, un noir tutto al femminile, Rosalyn, con due grandi attrici: Marina Massaroni e Alessandra Faiella. Info, costi e orari:qua.

Weekend di shopping? Appuntamento con l’edizione #SUPERWEEKEND Sabato 24 e Domenica 25 Febbraio 2018 di Officine Creative Market a Villa Mercadante. L’appuntamento con il meglio degli espositori della Capitale e non solo in una location spettacolare nel cuore dei Parioli. Ad attendervi: moda, accessori, handmade, vintage, benessere, bio, cosmetica e tanto altro.

Se volete approfittare dei giorni liberi per immergervi nella cultura di un altro paese vi segnaliamo, domenica 25 febbraio, dalle ore 16.30 alle 19.30, in via Eurialo 100, l’associazione Histoires propone un evento per conoscere meglio il Senegal. Partendo dalle leggende popolari sul sacro albero del karitè, vi condurrà in un percorso interattivo che si snoderà tra parole, foto, musica e cibo, e porterà a testare personalmente, attraverso un automassaggio guidato da una professionista, le proprietà ed i benefici del burro di karitè, la cui produzione è fonte di reddito per alcune associazioni di donne senegalesi, quali Afeme, le donne della medina di Dakar. L’evento si chiuderà con un buffet di dolcetti e piccole delizie della cucina senegalese.

Rispondi