festa del cinema roma 23 ottobre ottobre

Una domenica da non perdere alla Festa del Cinema di Roma. Ecco il programma degli eventi del 20 ottobre

Film da non perdere, star hollywoodiane, un divo della letteratura mondiale e tanti eventi per tutte le età: ecco il programma della Festa del Cinema di Roma per domani, domenica 20 ottobre.

Quattro i film nella Selezione Ufficiale: dall’Italia Il ladro di giorni di Guido Lombardi, dagli Stati Uniti Drowning di Melora Walters, Honey Boy di Alma Har’el, Rewind di Sasha Joseph Neulinger 

Alla Festa, uno dei protagonisti indiscussi della letteratura mondiale contemporanea: lo scrittore Bret Easton Ellis protagonista di un Incontro Ravvicinato

Il ladro di giorni è il primo film italiano della Selezione Ufficiale della quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma: domani, domenica 20 ottobre alle ore 19.30, la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica ospiterà l’anteprima del nuovo lavoro di Guido Lombardi, regista e sceneggiatore già protagonista alla Festa con la sua opera seconda, Take Five. “Il ladro di giorni è il racconto di un incontro tra un bambino che muove i primi passi nel mondo e un uomo che vi ritorna dopo anni di carcere – ha detto l’autore – Tra un figlio che ha quasi dimenticato di avere un padre e un padre che stenta a riconoscere in quel bambino suo figlio”. Nel film, Salvo, undici anni, vive con gli zii in Trentino. Il giorno della sua Prima Comunione, mentre gioca a pallone con gli amici, compare inaspettatamente a bordo campo un uomo, suo padre Vincenzo. Salvo a stento lo riconosce: non lo vede, infatti, da sette anni, da quando due carabinieri lo avevano portato via dalla loro casa in Puglia. Ora Vincenzo è uscito di prigione, dice di voler passare qualche giorno con il figlio e parte con lui verso il sud. Durante questo viaggio lungo l’Italia, scandito da molti incontri e ricordi, Salvo imparerà a conoscere suo padre ma dovrà fare i conti anche con i suoi segreti e il suo passato.

Alle ore 20, per la linea di programma Tutti ne parlano, sarà presentato in sala Petrassi La Belle Époque di Nicolas Bedos, tra le sorprese più apprezzate della stagione, un film raffinato che tratta il tema della nostalgia con ironia e originalità. Victor è un uomo all’antica che odia il presente digitale. Quando un eccentrico imprenditore, grazie all’uso di scenografie cinematografiche, comparse e un po’ di trucchi di scena, gli propone di rivivere il giorno più bello della sua vita, Victor non ha dubbi: sceglie di tornare a Lione il 16 maggio del 1974, quando ha incontrato la donna della sua vita. La protagonista del film, Fanny Ardant, sarà sul red carpet delle ore 19.30 al fianco del regista. Fanny Ardant sarà inoltre protagonista di un Incontro Ravvicinato con il pubblico che si terrà alle ore 17 presso il Teatro Studio Gianni Borgna Sala SIAE in cui ripercorrerà la sua carriera. Dotata di una intelligenza vivida e di una bellezza raffinata, si è imposta come protagonista ideale di drammi sentimentali ricchi di spessore psicologico, interpretando personaggi sfaccettati ed enigmatici, spesso caratterizzati da una sensuale insolenza. Indimenticabile nei panni della signora della porta accanto al fianco di Gérard Depardieu nel film di François Truffaut.

Nel programma degli Incontri Ravvicinati, sul palco del Teatro Studio Gianni Borgna Sala SIAE alle ore 15 salirà anche uno dei protagonisti indiscussi della letteratura mondiale contemporanea, lo scrittore Bret Easton Ellis. Autore di una serie di bestseller che hanno segnato gli ultimi due decenni dello scorso secolo, fra i quali “Meno di zero”, “Lunar Park”, “Glamorama” e la sua opera più significativa “American Psycho”. I suoi romanzi sono spesso approdati sul grande schermo per il quale ha anche lavorato come sceneggiatore e produttore esecutivo.  

La Selezione Ufficiale della Festa del Cinema ospiterà altri tre film nel programma di domenica 20 ottobre.

Alle ore 21.30 presso il Teatro Studio Gianni Borgna Sala SIAE, sarà proiettato Rewind di Sasha Joseph Neulinger. Attraverso i suoi ricordi personali, il regista rilegge la sua infanzia e gli eventi che hanno infranto il suo mondo apparentemente perfetto. Per tutto il tempo che la sua memoria riesce a evocare, Neulinger ricorda che suo padre filmava tutto, continuamente, dalle feste di compleanno, alle partite di hockey, alle vacanze. Ma, mentre ritraeva le frequenti riunioni di una famiglia affiatata, la telecamera documentava un segreto che, una volta svelato, avrebbe portato a un’infuocata tempesta mediatica, a un’aspra battaglia giudiziaria e a un’inesorabile resa dei conti generazionale.

Alle ore 22 (Sala Sinopoli) sarà la volta di Honey Boy di Alma Har’el. La vita di un giovane attore, dalla burrascosa infanzia fino ai primi anni da adulto, lo vede lottare in tutti i modi per trovare una riconciliazione e un punto di incontro con il padre. Da una sceneggiatura che il talentuoso e controverso attore Shia LaBeouf ha scritto ispirandosi alle proprie esperienze personali, un film che ha fatto molto discutere, premiato all’ultima edizione del Sundance.

Alle ore 22.30 presso la Sala Petrassi si terrà la prima mondiale di Drowning di Melora Walters, il nuovo film interpretato da Mira Sorvino, che sarà sul red carpet della Festa con la regista e il cast formato da Gil Bellows e Christopher Backus. Nel film, una madre è costretta a scontrarsi con la sofferenza quando, nonostante il suo sgomento e i suoi ammonimenti contrari, il suo giovane figlio decide di arruolarsi nell’esercito per andare a combattere in Iraq. Si tratta del peggior incubo per una madre, reso ancora più terribile dal fatto che il ragazzo viene successivamente inviato di stanza a Mosul per la battaglia decisiva.

Alle ore 11.30 il Teatro Studio Gianni Borgna Sala SIAE ospiterà la proiezione di Pupazzi alla riscossa – Uglydolls di Kelly Asbury. Moxy e i suoi amici pupazzi sono pronti a vivere una grande avventura. In un mondo fantasioso e ricco di colori, uno strampalato gruppo di pupazzi, morbidi, soffici e felpati, dovrà affrontare con coraggio e determinazione la prova più importante: trovare un bambino a cui dare il proprio amore. Per farlo dovranno sfidare il leader incontrastato dell’Accademia della Perfezione, il pupazzo Lou.

Emiliano Morreale e Caterina D’Amico saranno al MACRO Asilo alle ore 18 per la linea “Duel”: i due confronteranno le loro divergenti opinioni davanti al pubblico su Federico Fellini e Luchino Visconti. Alle ore 20 per la linea “Fedeltà/Tradimenti” Valerio Magrelli commenterà l’adattamento cinematografico del racconto “La diligenza per Lordsburg” di Ernest Haycox che John Ford portò sul grande schermo in uno dei suoi capolavori, Ombre rosse.

L’Auditorium del MAXXI ospiterà alle ore 19 la proiezione de Il manoscritto del principe, restaurato da CSC-Cineteca Nazionale a partire dal negativo originale 35mm e dal negativo sonoro ottico messi a disposizione da Francesco e Giuseppe Tornatore. Tutte le lavorazioni, realizzate presso il laboratorio Studio Emme di Roma, sono state approvate dal regista Roberto Andò. In sala, a introdurre la proiezione, ci saranno lo stesso regista e Giuseppe Tornatore.

Nella stessa sala, alle ore 21.30, il pubblico potrà assistere a Ishibumi, film della retrospettiva dedicata a Kore-eda Hirokazu: la pellicola racconta la tragica storia dei 321 studenti di una scuola media di Hiroshima rimasti vittime della bomba atomica il 6 agosto del 1945, mentre erano impegnati in un piano di protezione dagli attacchi da parte degli Stati Uniti.

L’opera di Max Ophüls, protagonista della seconda retrospettiva, sarà al centro di una masterclass con Serge Toubiana, Giorgio Gosetti, Mario Sesti che si terrà presso la Casa del Cinema alle ore 18. Considerato uno dei più sofisticati e brillanti autori della storia della settima arte, Max Ophüls fu un imprescindibile punto di riferimento per molti cineasti, fra cui Stanley Kubrick che prediligeva il maestro per la sua tecnica. Dopo la masterclass, si terranno due film del maestro tedesco, Madame de… (ore 20) e La ronde (ore 22).

Al My Cityplex Savoy saranno proiettate le repliche di quattro film della Selezione Ufficiale: The Areonauts alle ore 15:30, 1982 alle ore 18, Downton Abbey alle ore 20, Mystify: Michael Hutchence alle ore 22.30. La programmazione della Festa del Cinema al Teatro Palladium prevede la proiezione della replica di I Wish I Was Like You di Luca Onorati e Francesco Gargamelli (ore 20.30).

Sempre nel programma delle repliche, in Sala Sinopoli si terranno The Aeronauts (ore 15.30) e The Farewell (ore 17.30). La Sala Petrassi ospiterà invece la proiezione di Downton Abbey (ore 17.30). In Frecciarossa Cinema Hall sarà la volta di Willow alle ore 17.30, Il ladro di giorni alle ore 20 e Honey Boy alle ore 22.30, mentre al MAXXI si terranno le repliche di 1982 (ore 15) e The Farewell (ore 17).

Rispondi