female cut macro

Finis è l’evento di Capodanno al Macro, una doppia festa per l’arte in città

Il Capodanno al Macro sarà all’insegna di una festa che riunirà in sé il saluto di fine anno con quello di fine di un progetto che per 365 giorni ha aperto il museo alla città.

Un museo può essere considerato un bene di tutti? Come l’aria, l’acqua, l’ambiente?

Rispondere a questa domanda – trasformando il museo in un luogo ospitale, una casa, una piazza, restituendolo alla sua dimensione pubblica, facendone un dispositivo di incontro partecipato e inclusivo, capace di mettere in relazione l’arte e la città – è stata la sfida affrontata da MACRO Asilo, il progetto radicale firmato dall’ideatore del MAAM Giorgio de Finis, che avrà termine il prossimo 31 dicembre 2019.

«Abbiamo dimostrato che c’è un altro modo di vivere la città, e che una città libera, collaborativa, plurale, aperta, autogestita e pubblica, non è affatto una utopia, o peggio, una follia».

I 15 mesi di sperimentazione che hanno visto un palinsesto di oltre 6 mila eventi, la partecipazione di più di 1000 artisti e contato oltre 300 mila visitatori, si chiudono con una grande festa di finissage – festa di fine anno e di fine progetto – rigorosamente a ingresso gratuito, come da copione.

La serata si apre alle 22.30 con la Orchestra Notturna Clandestina diretta da Enrico Melozzi, gruppo sinfonico di 30 elementi. Subito a seguire, l’intero museo risuonerà attraverso live e dj set di ospiti di prestigio internazionale.

Sarà Alex Braga a traghettare il pubblico nel 2020 performando un set speciale per il finissage: con l’ausilio dell’intelligenza artificiale A-Mint, creata insieme ai professori Francesco Riganti e Antonio Laudani, trasformerà in tempo reale noti brani di musica classica in tracce techno, alla ricerca di un perfetto equilibrio tra classicismo e ultratecnologia.
Rachele Bastreghi, cantante e musicista dei Baustelle, darà vita a un ricercato dj set accompagnato da un progetto visuale da lei stessa ideato per l’occasione.
La dj e produttrice Mina, talento in ascesa del Regno Unito, si esibirà insieme al vocalist ghanese Bryte, in un vortice di ritmi trascinanti che mescolano afrobeat, rap e funky britannico.
Il fenomeno della italo-disco Emmanuelle proporrà un live dj set che gioca con ironia tra elettronica, dance e house.

Il collettivo L.O.A.L. composto da Simone Bertugno e Mike Watson collaborerà insieme a Plan 9, J. Frank, iqbit e Karima 2G per un programma musicale e visivo unico e composito.

A condurre la serata alla sua conclusione sarà l’indie elettronico dell’ormai acclamato Populous, producer, dj, autore di colonne sonore, sound designer per musei e sfilate di moda, che ha collaborato con i più noti artisti internazionali.


Info utili per la notte di Capodanno a MACRO ASILO

Per ragioni di sicurezza
l’ingresso è libero e gratuito fino a un numero consentito di persone.

Apertura porte: ore 22
Inizio concerti: ore 22.30
Chiusura: ore 4
Unico ingresso: via Nizza, 138

Programma completo, info e aggiornamenti su www.museomacro.it