Ferrari Roma: un omaggio alla Città Eterna che unisce il mito della Dolce Vita ad una tecnologia super moderna

Cosa succede se la Lupa e il Cavallino rampante si uniscono? Ovvio, nasce Ferrari Roma, l’ultimo dei cinque modelli della scuderia di Maranello per il 2019.

Il fascino della Città Eterna ha colpito così tanto la scuderia di Maranello, che per questo nuovo gioiello ha pensato ad un design che strizza l’occhio alla Dolce Vita, unendolo ad una tecnologia supermoderna.

Grazie al suo stile inconfondibile, la vettura reinterpreta in chiave contemporanea il lifestyle della città di Roma tipico degli anni ‘50-‘60, caratterizzato dalla leggerezza e dal piacere di vivere. La Ferrari Roma, che vuolle rappresentare l’eleganza e la raffinatezza di quello straordinario periodo, è la vettura ideale pensata per vivere al meglio la nuova Dolce Vita che, ci si augura, prima o poi, tornerà ad esistere.

La nuova Gran Turismo, in occasione della presentazione ufficiale, è stata immortalata ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti, uno dei luoghi più suggestivi della città, come anche a piazza Navona e a piazza Esedra.

Scenari suggestivi, unici al mondo e iconici tanto quanto l’auto che in tutto il pianeta è sinonimo di eccellenza italiana.

Un omaggio, quello alla Città Eterna del Cavallino Rampante, che ovviamente dà lustro all’immagine della città, che viene abbinata ad uno dei marchi più prestigiosi del Made in Italy.

Per la presentazione di Ferrari Roma, la rossa più rossa di sempre, si è fatta grigio metallizzato, ricordando il color sampietrino, sul quale sarebbe meraviglioso vederla sfrecciare.

Dimenticando, allora, la realtà infernale del traffico capitolino, e proiettandovi in uno scenario favolistico degno dell’immaginazione del narratore della Dolce Vita, Federico Fellini, guardando questa fuoriclasse a quattroruote, potete immaginare di guidare questa coupè che promette di incantarvi con prestazioni da capogiro sfrecciando tra strade, palazzi e Grande Bellezza varia. Il motore V8 turbo da 620 cavalli e 7.500 giri al minuto si accompagna al nuovo cambio dual-clutch a otto rapporti monta un motore. Ma il bello viene proprio al volante: guidando Ferrari Roma è possibile scoprire l’effetto che fa raggiungere i 100 chilometri all’ora in 3,4 secondi, una vera vertigine. Uscendo dal sogno, un consiglio per i coraggiosi che volessero acquistarla per guidarla in città: fate attenzione alle buche, che sempre a Roma siete.

RispondiAnnulla risposta