Fabiola Gianotti, scienziata romana a capo del Cern, è stata riconfermata nella prestigiosa carica. È la prima volta che accade nella storia dell’Istituto.

Una bella notizia che premia la passione e la competenza di una grande donna di scienza. L’annuncio è arrivato via Twitter: la fisica romana Fabiola Gianotti è stata riconfermata alla direzione del Cern di Ginevra, uno dei più prestigiosi istituti di ricerca del mondo. La notizia è rimbalzata sui media di tutto il mondo anche perchèè una ‘prima volta’ in assoluto.

È infatti la prima volta di una riconferma al vertice dell’Istituto, l’eventualità finora non è prevista nello statuto del Cern ma il lavoro della Gianotti in questi anni deve essere stato particolarmente prezioso.

D’altronde, la fisica italiana è una scienziata autorevolissima e fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs, la particella che dà massa a tutto ciò che ci circonda, e chè valsa il Premio Nobel 2013 a Peter Higgs e Francois Englert.

Fabiola Gianotti è nata a Roma nel 1960, si è laureata in fisica alla Università Statale di Milano, dopo essersi appassionata alla vicenda esistenziale di Marie Curie che fu per lei fonte di grande ispirazione.

Oltre alla scienza un’altra sua grande passione è il pianoforte e quando non è impegnata nelle ricerche sulle particelle si rilassa andando a correre oppure cucinando.

È al Cern dal 1987, è membro dell’Accademia dei Lincei e professoressa onoraria presso l’Università di Edimburgo. Nel 2014 è stata la prima donna ad essere nominata a capo dell’istituto di ricerca ginevrino e oggi conquista un altro primato ed è la prima ad essere riconfermata in quel ruolo.

Rispondi