Ortigia Film festival

Al via dal 18 agosto la XII edizione di Ortigia Film Festival il festival internazionale di cinema della città di Siracusa. Alle 20.00 la madrina Barbara Tabita presenterà la serata di apertura affiancata da Alberto Gimignani e Steve Della Casa con lei sul palco per la serata inaugurale della kermesse.
Per i lungometraggi in concorso si parte alle 20.30 in Arena Logoteta con Maternal opera prima di Maura Delpero. Il film, che indaga le diverse prospettive dell’essere donna e madre, ha tra le protagoniste Lidiya Liberman, che incontrerà il pubblico al termine della proiezione.
Ambientato a Buenos Aires in un centro religioso italo-argentino per ragazze madri, il film vede protagoniste tre donne tra loro diverse in un complesso quanto delicato confronto sulla maternità.
Alle 22:30 sempre in Arena Logoteta si inaugura il concorso internazionale documentari, con l’anteprima regionale di Because my body il documentario diretto da Francesco Cannavà che indaga il rapporto fra disabilità e sessualità. Un film che affronta con rispetto un tema controverso e spesso oggetto di tabù. Seguiti da un’equipe di specialisti, i protagonisti iniziano un ciclo di incontri sempre più intimi. Il progetto prevede un protocollo con una regola di difficile applicazione: vietato innamorarsi. Al termine della proiezione Francesco Cannavà incontrerà il pubblico del festival moderato da Steve Della Casa.
 
L’ingresso alle proiezioni e agli eventi di Ortigia Film Festival è ridotto rispetto alle edizioni precedenti, in applicazione delle regole anti-Covid di distanziamento sociale. Si invitano pertanto tutti gli spettatori al buon senso e al rispetto delle regole per una fruizione sicura e responsabile del Festival.

Sul sito www.ortigiafilmfestival.it per info dettagliate.

Rispondi