simonetta matone
Elezioni Sindaco di Roma: chi è Simonetta Matone, la vice di Enrico Michetti

Tra le candidature per le elezioni al sindaco di Roma, quella del centro destra ha previsto, già in sede elettorale, un ticket. A correre per il Campidoglio è infatti, come candidato sindaco, Enrico Michetti, avvocato amministrativista e noto in città anche per il suo ruolo di opinionista radiofonico. Insieme a lui, nell’eventuale ruolo di ‘prosindaco’ c’è invece la magistrata romana Simonetta Matone.

Una doppia candidatura che rispecchia i rapporti di forza all’interno del centro destra, con Michetti scelto da Giorgia Meloni e la Matone che è la capolista per il partito della Lega di Matteo Salvini.

Una candidatura importante quella della magistrata, anche perché, sicuramente il team bifronte dei candidati di centro destra si giocherà in pole position la possibilità di andare a governare in Campidoglio.

Vediamo quindi di conoscere meglio la candidata vice sindaco di Roma e scoprire chi è Simonetta Matone.

Chi è Simonetta Matone, candidata vice sindaco di Roma

Simonetta Matone, nata a Roma il 16 giugno del 1963 è una magistrata di lungo corso, molto stimata nel suo ambiente, con un curriculum lungo e importante.

Già in passato il suo nome era stato nei desideri di chi era impegnato a stilare le liste elettorali del centro destra. Accadde sia nelle precedenti elezioni comunali, finite con la vittoria di Virginia Raggi, sia nella precedente tornata per le regionali.

Finalmente il centrodestra è riuscito a convincere la Matone a scendere in campo. E a schierare un nome autorevole e noto, probabilmente più conosciuto ai più dello stesso candidato sindaco Enrico Michetti.

D’altronde, la magistrata romana può vantare una lunga carriera. Iniziata con l’esperienza nella direzione di due carceri importanti, come quelli di Firenze e quello romano di Rebibbia.

Sposata, madre di tre figli, si laurea in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza.

Dal 1991 al 2008 è stata giudice presso il Tribunale dei Minori di Roma. Una lunghissima esperienza che le ha permesso di lavorare sui temi degli abusi, dei diritti dell’infanzia e della violenza.

L’esperienza al Tribunale dei Minori termina nel 2008, quando la giudice assume l’incarico di Capo di Gabinetto del Ministero delle Pari Opportunità.

Ha collaborato negli anni con molti ministri della Giustizia, ed è stata capo segreteria del ministro Vassalli.

E’ tra le fondatrici dell’Associazione Donne Magistrato. Tra gli incarichi più recenti, la nomina di Consigliera per la Parità dell’Università La Sapienza da parte della rettrice Antonella Polimeni.

“Roma va ribaltata”

Ma qual è l’idea di Roma della candidata vice sindaco Simonetta Matone? Lo ha spiegato lei stessa in una recente intervista con poche, semplici parole.

Roma va ribaltata. Durante questa campagna elettorale ho parlato con tutte le categorie possibili. Abbiamo fatto un lavoro enorme, e quello che ho trovato ovunque è stata la distruzione più totale. Questa amministrazione non ha errato, semplicemente non ha fatto”.

La capolista della Lega nelle prossime elezioni per il sindaco di Roma ha detto inoltre di puntare a convincere gli indecisi e che il vero avversario da temere non sono gli altri candidati sindaco ma l’astensionismo, vero nemico di questa tornata elettorale.

Rispondi