Home SPIEGONI E GUIDE Elezioni europee: guida al voto

Elezioni europee: guida al voto

874
0
elezioni europee

Domenica 26 maggio si vota in Italia per le elezioni europee. Ecco come si vota.

E’ il weekend delle elezioni europee. I cittadini dei 28 stati aderenti all’Unione europea sono chiamati questa settimana alle urne per eleggere il nuovo parlamento.

Cos’è e cosa fa il Parlamento Europeo

Il Parlamento Europeo è l’organo legislativo dell’Unione Europea e ha competenze di controllo e bilancio.

Nella sua funzione legislativa il Parlamento Europeo, insieme al Consiglio, adotta la legislazione dell’UE, sulla base delle proposte della Commissione; decide sugli accordi internazionali, decide in merito all’allargamento ad altri membri. Nella sua funzione di supervisione, tra le altre funzioni, esamina le petizioni dei cittadini e avvia le indagini, rivolge interrogazioni alla Commissione e al Consiglio e può votare una mozione di censura, obbligando la Commissione a dimettersi. Inoltre, elabora il bilancio dell’Unione europea, insieme al Consiglio e approva il bilancio di lungo periodo dell’UE.

Ogni stato membro elegge un certo numero di parlamentari, in proporzione alla propria popolazione. Il totale dei membri del parlamento europeo è 750 più il presidente. I gruppi parlamentari sono divisi sulla base dello schieramento politico. I lavori sono portati avanti attrverso commissioni o in seduta plenaria.

Elezioni europee: come si vota

Agli italiani spetta la scelta di 76 membri (73 + 3 collegati all’uscita del Regno Unito dall’Unione, quando mai avverrà), del nuovo parlamento europeo.

In Italia per le elezioni europee si usa un sistema proporzionale puro: al numero dei voti corrisponde un numero di seggi proporzionale.

Il territorio italiano è suddiviso in 5 circoscrizioni elettorali e ogni circoscrizione elegge un numero di europarlamentari prestabilito.

La Circoscrizione Nord-Ovest (di cui fanno parte Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia) voterà attraverso una scheda grigia e sceglierà 20 seggi, la Circoscrizione Nord-Est, composta da Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna (scheda marrone), eleggerà 15 seggi così come la Circoscrizione Centro (Toscana, Umbria, Marche, Lazio, useranno una scheda rossa). 18 seggi saranno scelti dalla Circoscrizione Sud,composta dai territori di Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria (scheda arancione) e 8 seggi sono attribuiti alla circoscrizione Isole: Sicilia e Sardegna (scheda rosa).

Ogni elettore, oltre a votare la lista, può esprimere 3 preferenze. Anche in questa tornata elettorale è prevista la regola dell’alternanza di genere:non si possono votare tre candidati dello stesso sesso, almeno uno deve essere di genere diverso (ad esempio due uomini e una donna o due donne e un uomo). Il voto di preferenza si esprime scrivendo il nome e il cognome o solo il cognome dei candidati nelle righe tracciate accanto al box della lista.

Ogni paese membro vota in un giorno diverso compreso tra il 23 e il 26 maggio 2019. Le urne in Italia saranno aperte dalle 7 alle 23 di domenica 26 maggio.

Lo scrutinio inizierà contemporaneamente in tutti gli Stati membri, partire dalle 23 di domenica 26 maggio, quando tutti gli stati avranno concluso le operazioni di voto.


Rispondi