Edoardo Ferrario
Ufficio Stampa/ Federico Tibbioli

Il 18 e il 19 maggio arriva a Roma Edoardo Ferrario con il suo nuovo one man show “Il Dittatore sanitario”, pronto a far ridere a crepapelle il pubblico del Teatro Brancaccio.

Lo show ha già registrato diversi sold out in tutta Italia, anche perché Edoardo Ferrario è uno degli stand up comedian più popolari della penisola, che da anni con le sue battute sagaci e irriverenti fa divertire il pubblico televisivo e teatrale.

Praticamente da quando, nel 2012 ha iniziato la sua carriera televisiva con Sabina Guzzanti. Ha lavorato in molti programmi su tutte le reti nazionali fra cui Quelli che il Calcio con la Gialappa’s Band e Stati generali con Serena Dandini.

In radio è uno dei conduttori di Black Out, lo storico programma di Enrico Vaime su RaiRadio2.

Si esibisce dal vivo con i suoi spettacoli di stand up comedy. Il suo monologo Temi Caldi è diventato il primo special italiano distribuito in tutto il mondo da Netflix.

Il suo secondo show Diamoci un tono è stato portato in scena nei più importanti teatri italiani e comedy club europei (Londra, Berlino, Amsterdam) ed è stato poi pubblicato nel 2020 da RaiPlay e Rai3.

Sempre nel 2020 ha realizzato per RaiPlay Paese reale, un talk show satirico in 8 puntate, e ha pubblicato per Mondadori il suo primo libro di racconti Siete persone cattive – Storie comiche di mostri italiani.

Il Dittatore sanitario di Edoardo Ferrario, per ridere della nostra realtà

Il Dittatore sanitario è uno show non si illude di risolvere i problemi dei nostri tempi incerti, ma almeno li mette in ordine sulla scrivania. Cancel culture, patriarcato, matriarcato, la lungimiranza dei preti durante i matrimoni, la pandemia come unica rivoluzione del palinsesto televisivo e l’acquisto di animali domestici in criptovalute. Il prezzo del biglietto include una confessione del paziente zero, per uno spettacolo che fa ridere, ma anche genuflettere.

Rispondi