Home Attualità DUE DONNE PER OSTIA

DUE DONNE PER OSTIA

1029
0
ostia

Sono due donne a sfidarsi il prossimo 19 novembre per la presidenza del X Municipio di Roma, sciolto due anni fa per infiltrazioni mafiose, un territorio caldissimo che ribolle di complessità e tensioni. Giuliana De Pillo del Movimento 5 Stelle e Monica Picca di Fratelli d’Italia hanno entrambe  alle spalle un’esperienza politica nel consiglio circoscrizionale lidense. La prima è stata eletta nel 2013  tra le fila della formazione fondata da Beppe Grillo. La seconda invece ha svolto la sua attività politica con il Pdl nel consiglio municipale tra il 2008 e il 2013.

Giuliana De Pillo, classe 1962, laureata in scienze dell’educazione, lavora come insegnante di sostegno nella scuola media. E’ stata uno dei fondatori dell’associazione Ostia che cammina, di cui è stata presidente fino al 2012. E’ un’attivista del Movimento 5 Stelle fin dal 2007. Prima di essere eletta come consigliera municipale si è candidata nel 2008 alle elezioni locali con la lista civica “Amici di Beppe Grillo” e nel 2013 al senato con il movimento fondato dal comico genovese.

Monica Picca, nata nel 1971 è laureata in lettere e insegnante della stessa materia dal 1996. E’ stata presidente della commissione cultura, servizi sociali, personale e pari opportunità del X Municipio  tra il 2008 e il 2013.

Il programma delle candidate

Pochi punti e chiari per entrambe le candidate: De Pillo propone di trasferire tutti gli uffici amministrativi del municipio all’interno dell’ex colonia Vittorio Emanuele e di ospitare la casa della cultura nell’ex mercato san Fiorenzo.  Per il rilancio dell’economia del litorale la candidata del Movimento 5 Stelle vuole affidarsi all’organizzazione di eventi culturali e alla riqualificazione dello stadio Stadio Giannattasio  per creare un circuito di eventi sportivi di carattere internazionale.  

De Pillo per il  tema del dissesto idrogeologico, molto sentito nel X Municipio, propone di creare un tavolo permanente i cui sono coinvolte le parti interessate per monitorare tutti i fondi disponibili, la pulizia e la manutenzione ordinaria. E si impegna nella redazione del piano di emergenza antialluvione. Il programma della candidata del Movimento 5 Stelle prevede infine di potenziare il servizio giardini, la sicurezza e il decoro urbano.

Picca propone invece di ospitare all’interno dell’ex colonia Vittorio Emanuele la casa del mare che ospiterà tutte le materie attinenti al tema.  Per il turismo la candidata del centrodestra propone di rilanciare il turismo attraverso la stipulazione di un accordo con i tour operator. Rispetto al tema del dissesto idrogeologico Picca promette di lavorare quotidianamente con la manutenzione ordinaria, e di riprendere il piano di risanamento idraulico che era stato redatto durante il governo del centrodestra. Propone infine di creare un assessorato alla legalità e di rilanciare la pineta di Castel Fusano tramite le associazioni che la vivono e il presidio delle forze dell’ordine.

 

 

Rispondi