LATTE MATERNO

Al Bambin Gesù di Roma nel 2019 raddoppiate le donazioni di latte materno

Grande adesione e gara di solidarietà tra le mamme di Roma e del Lazio per la Banca del latte umano donato (Blud), nell’anno che si è appena concluso.

La Banca del latte umano donato (Blud), all’interno dell’’Ospedale Bambin Gesù, è attiva dal 1989 ed è l’unica nel Lazio a selezionare, raccogliere, conservare e distribuire il latte materno.

Una realtà importante quindi, che svolge un ruolo fondamentale permettendo a bambini malati di ricevere questo prezioso alimento salvavita.

Grazie al servizio di raccolta a domicilio attivo dal 2019, le donazioni di latte materno sono raddoppiate.

Rispetto al 2018, infatti, anno in cui la Banca del Latte Umano Donato (BLUD) ha raccolto, pastorizzato e distribuito ai bambini malati 362 litri del prezioso alimento ricevuto da 43 nutrici, il 2019 registra un boom: ben 758 litri di latte materno donato da 133 neomamme.

“Possono donare tutte le madri in buona salute, che seguono un corretto stile di vita e hanno una quantità di latte superiore alle esigenze del proprio figlio dalle prime settimane di vita fino ad un anno di età” -spiega Guglielmo Salvatori responsabile di Educazione nutrizionale neonatale e BLUD- “Donare il latte è un gesto prezioso per tanti bambini malati. Non costa nulla, non è doloroso ed è molto semplice.”

A beneficiare di questo vero e proprio alimento salvavita sono stati centinaia di neonati con particolari esigenze terapeutiche che non potevano essere alimentati dalle proprie madri e che si trovavano ricoverati per lo più nell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù. Circa 200 litri invece, cioè il 25% del totale, sono stati invece destinati ad altre Terapie Intensive Neonatali della Regione Lazio.

Per sapere come donare il prezioso latte materno alla Blud trovate tutte le informazioni nella nostra intervista: qui.

Rispondi