dacia maraini oriente

Dacia Maraini accompagna il pubblico in un affascinante e interessante viaggio a est, con il suo ultimo libro “Sguardo a Oriente”. Per incontrare l’autrice e ascoltarla dal vivo, l’appuntamento è per lunedì 13 giugno, alle 19:00, alla libreria Borri Books, Stazione Termini di Roma.

Con la scrittrice ci saranno il curatore Michelangelo La Luna e lo scrittore Paolo Di Paolo. Sono previsti i saluti dell’editore Sante Avagliano.

Lo Sguardo a Oriente di Dacia Maraini

In Oriente tra memorie e reportage: i viaggi di Dacia Maraini. Reportage, ricordi, racconti di un continente affascinante ma contraddittorio. Una raccolta di memorie su Afghanistan, Cina, Corea, Giappone, India, Iran, Siria, Tibet, Turchia, Vietnam, Yemen.

Sguardo a Oriente” è una novità Marlin a cura di Michelangelo La Luna, ordinario di Lingue e letterature italiane negli Stati Uniti (The University of Rhode Island).

Il libro viene presentato lunedì 13 giugno, alle 19:00, alla libreria Borri Books, Stazione Termini di Roma. Dialogano con l’autrice il curatore e lo scrittore Paolo Di Paolo. La libreria consiglia di prenotare i posti a sedere scrivendo al numero whatsapp 3476936704, oppure accreditandosi sul sito borribooks.com

Nel volume, ricco di ricordi e testi per la prima raccolti in modo organico, emerge il ritmo narrativo impresso dalla grande scrittrice, che ama viaggiare e raccontare le vicende di Paesi lontani. Tra i suoi compagni di viaggio, Maria Callas, Alberto Moravia e Pier Paolo Pasolini.

In particolare, il continente asiatico è visto dagli occhi di chi è attento alle bellezze naturali ma soprattutto alla condizione umana e sociale della popolazione. In questo viaggio negli anni e nelle sensazioni, che si trasformano in scrittura, un’attenzione speciale è riservata a temi attuali come la coraggiosa protesta delle donne afghane contro le restrizioni imposte dal regime talebano.

Rispondi