Home Interviste CRISTINA D’AVENA: “CREDETE NEI VOSTRI SOGNI”

CRISTINA D’AVENA: “CREDETE NEI VOSTRI SOGNI”

2612
0

“Non smettete mai si sognare, perché se ci credete, i sogni si possono realizzare.” Parola di Cristina D’Avena, regina di quel mondo fatto di anime, di carta e sogni: il mondo dei cartoni animati, protagonisti, insieme a manga, fumetti e games di Romics.

Sono passati molti anni da quando, una bambina di poco più di tre anni, con la s sibilante cantava “Il Valzer del Moscerino” alla decima edizione dello Zecchino D’Oro. Sognava di fare la cantante, la piccola Cristina, un sogno, diventato piano piano realtà. Da “Bambino Pinocchio”, la sua prima sigla, al disco d’oro con “I Puffi”, un successo inarrestabile che, da quasi 40 anni, l’ha resa regina indiscussa delle sigle dei cartoni animati.

Siamo stati abituati fin da piccoli a sognare, per poi, diventando grandi, abbracciare la realtà talvolta dimenticandoci che una volta siamo stati bambini.

“Mai smettere di sognare, bisogna sempre credere nei propri sogni perché si possono realizzare.” Un messaggio forte quello della cantante bolognese ai fan accorsi ad acclamarla durante la kermesse romana.

“Un pomeriggio strepitoso, con un pubblico incredibile. Ho visto ragazzi emozionati che saltavano e cantavano come se fossero piccoli.”

Diverse generazioni pronte a saltare, scatenarsi, cantare e ballare con Cristina D’Avena, che proprio in quest’occasione ha coronato un altro piccolo sogno, incontrando Tsukasa Hōjō il papà di “Occhi di gatto”.

“Hōjō – ci racconta la cantante– non conosceva la sigla italiana del cartone, e quindi per me è stato un onore cantarla per lui. È stata davvero una grandissima emozione.”

E, se D’Avena non è riuscita a coinvolgere totalmente il maestro Hōjō, tanti sono invece gli interpreti della canzone italiana che non hanno saputo resistere al fascino e alla magia di duettare con lei le sigle dei cartoni animati.

Tutto questo è perfettamente raccontato in Duets – Tutti cantano Cristina (2017), album che contiene tutti i più grandi successi della cantante (Pollon, Una spada per Lady Oscar, Jem, L’incantevole Creamy, Mila e Siro due cuori nella pallavolo) insieme ai 16 big della canzone italiana fra cui Loredana Bertè, Elio e le storie tese, Emma Marrone, Chiara, Ermal Meta, J-Ax, Noemi, Baby K.

“Le sigle dei cartoni animati – ci racconta – fanno parte della nostra vita e ci emozionano. Torniamo indietro nel tempo e facciamo vivere la parte del nostro cuore che rimane sempre un po’ nascosta, ma che ogni tanto ci suggerisce di ballare queste canzoni che ci hanno fatto crescere. Continuate a sognare e divertirvi con i cartoni animati, perché fanno bene all’anima e aiutano a rimanere giovani.”

E lei, a quale sigla è più legata?

“Sono affezionatissima ad “Occhi di gatto”, ma sono altrettanto legata a “Kiss me Licia”. La considero la mia prima vera sigla, quella che poi, grazie alla serie tv in cui io stessa interpretavo Licia, mi ha permesso di diventare famosa”.

Che dire: “Gira e spera, spera e gira, quel che vuoi si avvererà” (Magica Emi).

Rispondi