Il Crash Roma ‘suona bene’: è un intimo locale in zona corso Trieste dove due giovani imprenditori hanno voluto condensare tutte le loro passioni

C’è un intimo e giovane locale nel cuore del quartiere Trieste dove due giovani imprenditori coraggiosi hanno voluto costruire il loro sogno mettendo insieme la passione per il buon mangiare e il buon bere, e quella per la musica.

Il posto si chiama Crash, è in via di San Marino alle spalle di piazza Istria ed è aperto da poco più di un anno, ma già si sta facendo largo nel complesso panorama dei locali romani, grazie a idee, lavoro e passione che sono garantite in abbondanza da Filippo Pica ed Emiliano Locuratolo, due imprenditori under 35, sommelier e dalle radici orgogliosamente meridionali che hanno deciso di condividere sogni ed energie, e dare vita al Crash Roma.

crash roma

Nel concept del Crash Roma, come spesso succede, le idee migliori e più originali, partono dalle esperienze e dalle passioni dei due boss.

Iniziamo dal nome: Crash indica una rottura, un cambiamento, anche spiazzante, qualcosa che fa cambiare strada a melodie e vite, come è effettivamente successo ai due amici proprietari del locale che hanno deciso a un certo punto di cambiare il loro percorso e di tuffarsi in un’impresa per loro del tutto nuova. A fare da stella polare in questo percorso, le passioni. Il vino, prima di tutto: sia Filippo che Emiliano sono sommellier e mettono a disposizione della clientela le loro conoscenze, per offrire una selezione delle migliori etichette italiane. Poi, ci sono le radici, che per entrambi affondano nel meridione d’Italia, quel pozzo di tesori enogastronomici che al Crash Roma si ripromettono di diffondere scovando e mettendo in carta il meglio dei prodotti tipici locali made in sud. Al Crash Roma potete andare all’ora dell’aperitivo, di cena o dopocena, e le vostre papille gustative non saranno mai deluse.

Ma il Crash Roma non è solo un wine bar e l’impronta di passione e anche di coraggio la si nota anche grazie alla musica e ai musicisti che il locale di via di San Marino ospita. I live sono caldi e partecipati: le dimensioni del locale aiutano quella confidenza tra pubblico e artista di turno che esalta l’esperienza di un concerto dal vivo. E che concerti: la programmazione spazia da giovani talenti indipendenti romani, al cantautorato (anche Emiliano Stella è passato di qui a inizio stagione). Non solo, seguitissima e davvero suggestiva è la rassegna di musica classica, curata dal maestro Michele Tozzetti alla base della quale c’è l’idea di riportare quella musica che oggi ci sembra ‘seriosa’, lontana, adatta ad ambienti paludati. al senso che aveva nel momento in cui è stata composta, quella di musica popolare, eseguita in posti pubblici, accessibile a tutti.

Ma siccome la passione per la musica al Crash Roma può definirsi onnivora, ora arriva anche la rassegna Jazz, una serie di appuntamenti con live che spazieranno in ogni angolo di quel grande e amatissimo genere. Il calendario è sempre in aggiornamento e vi consigliamo di seguirlo sui social di Crash Roma. Ma vi possiamo indicare le prossime date dei live: il 18 dicembre – Bale + opening Elisabetta D’Aiuto; il 21 dicembre – Arianna Consoli & band; il 28 dicembre Antihero; l’8 gennaio Francesca Marì; il 14 gennaio Tom Armati e il 29 gennaio Gabriele Lopez

CRASH Roma

Via San Marino 47/b, Roma

(piazza Istria)

Info e prenotazioni:  347 944 9129

Altre info: http://www.crashroma.it/

Rispondi