fake news

L’industria delle fake news sembra non conoscere crisi, e anche in questo periodo di emergenza Covid-19 ne abbiamo avbuto prova. Di bufale e complotti si parla oggi in un evento online

‘Anche in questa fase delicata del Coronavirus non sono mancate le fake news capaci di generare ulteriore confusione e questo è avvenuto sia a livello locale che nazionale. 
Molte volte queste ‘bufale’ sono frutto del lavoro di strutture ben organizzate che perseguono obiettivi specifici, spesso politici. Ed il rischio molto concreto è che questo accadrà con altrettanta forza anche nel Mondo Nuovo, quello Post-Covid.’ spiega Danilo Grossi, coordinatore di POP, Idee in Movimento, un Movimento attivo da qualche mese a Roma e nel Lazio, nato per mettere in rete e valorizzare le buone pratiche di associazioni, amministratori, cooperative, comitati ed enti di volontariato che sul territorio lottano ogni giorno in favore di cittadini e cittadine.
‘Per contrastare le notizie false il Governo ha istituito una Task force anti fake news, mentre alcune testate giornalistiche hanno affidato incarichi di fact checking ai propri giornalisti con l’intento di smascherare ‘complotti’ e notizie false. Ma naturalmente tutto questo non è bastato.

Ed è proprio questo il tema che affronteremo martedì 5 maggio alle ore 17.30 sulla pagina facebook di POP – spiega Danilo Grossi che a Cassino è assessore alla Cultura e Comunicazione – con alcuni tra i maggiori esperti del settore a partire proprio da David Puente, giornalista di Open.Online e membro della Task force del Governo anti fake news. Per continuare con Charlotte Matteini, giornalista e tra le migliori fact-checker italiane, per finire con Marco Furfaro, coordinatore comunicazione del Partito Democratico nazionale che racconterà invece l’esperienza di come un partito possa affrontare la questione della fake news in questi mesi così complessi.’
Un parterre di grande spessore per un argomento che ha inciso molto nelle nostre vite fino ad oggi e che sarà più intenso anche nei prossimi mesi.’

Rispondi