Home #STASERAROMA Cosa fare a Roma stasera 2 luglio

Cosa fare a Roma stasera 2 luglio

143
0
cosa fare stasera a Roma

Cosa fare a Roma stasera 2 luglio? Tutti gli eventi più interessanti dell’Estate Romana li rovate nella rubrica quotidiana di TuaCityMag

Eccoci anche oggi ad indicarvi la strada se vi state chiedendo: cosa fare a Roma stasera 2 luglio? Come ongi giorno, su TuaCityMag trovate un sunto dei tantissimi eventi delle lunghe notti dell’estate romana.

A Villa Ada, per la storia rassegna Roma incontra il mondo, stasera risuoneranno i ritmi afro-beat degli I Hate My Village, gruppo rivelazione del 2019 e “super-formazione” che comprende quattro pesi massimi dell’attuale scena italiana: Fabio Rondanini alla batteria (Calibro 35, Afterhours), Adriano Viterbini alla chitarra (Bud Spencer Blues Explosion), Alberto Ferrari alla voce (Verdena) e Marco Fasolo (Jennifer Gentle) in cabina di regia. Ad aprire il concerto il sound sperimentale degli Zu, ostinatamente liberi da ogni classificazione di genere. Il gruppo è oggi quartetto con Jacopo Battaglia alla batteria e Stefano Pilia, già chitarrista negli Afterhours e musicista dal curriculum sconfinato.

Stupore è il nome scelto per la nuova edizione dei Giardini della Filarmonica, il festival estivo dell’Accademia Filarmonica Romana stasera 2 luglio, alle 21.30, in programma il concerto dell’ensemble di fiati, archi e legni della JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Per la rassegna Gianicolo in Musica, sulla terrazza di piazzale Garibaldi, in programma il concerto di Walter Ricci Trio

Tanto cinema in queste lunghe notti d’estate.

Da stasera 2 luglio, ore 21,fino al 25 luglio alla Casa Internazionale delle Donne (via San Francesco di Sales 1/a) un programma di film, diretti da donne, incontri con le registe e live. Si inizia con Normal, scritto e diretto da Adele Tulli.

Alla Casa del Cinema di Villa Borghese il martedì di Caleidoscopio, tradizionale appuntamento con un regista del nuovo cinema italiano, è dedicato quest’anno a Carlo Mazzacurati con la riproposta integrale dei suoi lungometraggi. Regista poetico e ironico, amatissimo, talento sorprendente e scoperto da Nanni Moretti, l’orso padovano Mazzacurati (scomparso giovanissimo appena 5 anni fa) ha filmato un’Italia in piena trasformazione antropologica, annunciando molti dei mutamenti e delle contraddizioni con cui oggi facciamo i conti, dal raro Un’altra vita con Silvio Orlando e Claudio Amendola, a Il toro con Diego Abatantuono, daVesna va veloce  con Antonio Albanese a A cavallo della tigre con Paola Cortellesi, a La giusta distanza con Fabrizio Bentivoglio e Valentina Lodovini. Per introdurre il suo film d’esordio, Notte italiana (1987) con Marco Messeri martedì 2 luglio ci saranno la moglie e la figlia di Carlo, Emilia,  insieme ad amici e collaboratori come lo sceneggiatore Franco Bernini.

All’isola Tiberina, per la rassegna L’Isola del Cinema, all’arena Groupama alle 21 proiezione del film “Croce e delizia” con Alessandro Gassman e Fabrizio Bentivoglio nei panni di due uomini in là con gli anni che riscoprono l’amore.

All’ Arena Garbatella in Piazza Benedetto Brin in programma la proiezione di La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi

Al Talenti Cine Village al Parco Talenti alle 20.30, per il ciclo “Profeta in Patria. Volti romani nel cinema di oggi”, proiezione di A mano disarmata di Claudio Bonivento accompagnata dall’incontro con la protagonista, Claudia Gerini

A Villa Lazzaroni invece, sul grande schermo stasera L’agenzia dei bugiardi di Volfango De Biasi

Per Letture d’estate nei Giardini di Castel Sant’Angelo, stasera alle 20, la psicologa Paola Cereda parlerà al pubblico del suo ultimo libro, “Quella metà di noi” (Giulio Perrone Editore) accompagnata da Mariacarmela Leto

E poi, si brinda tutto il giorno con il meglio della produzione dei vini rosè italiani, con la nuova edizione di Bererosa, che torna per l’ottavo anno consecutivo nella Capitale, animando i saloni e i giardini del suggestivo Palazzo Brancaccio con una carrellata di etichette in arrivo da tutto lo Stivale e sfiziose proposte food in abbinamento.

Oltre 70 le aziende vinicole schierate nei banchi d’assaggio con più di 200 etichette tra rosati fermi e mossi. In testa ovviamente il dream team della Puglia pronto a sbarcare a Roma grazie anche alla collaborazione con il Movimento Turismo Vino Puglia. Ma in prima linea ci saranno pure la squadra dell’Abruzzo, con alcune aziende capitanate dal Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo, e una nutrita rappresentanza di bolle en rose made in Lombardia e Veneto. non mancherà un’interessante proposta gastronomica da abbinare ai numerosi rosati in degustazione. Quattro, in particolare, le postazioni di street food di Bererosa 2019: Il Maritozzo Rosso: Edoardo Fraioli propone svariate versioni del maritozzo romano in versione gourmet; Meglio Fresco Pescheria: Arturo & Mary, coppia nella vita e nel lavoro, presentano le loro selezioni di crudi, tra cui le ostriche, e una vasta scelta di piatti cotti; La Bottega dell’Oliva Ascolana: direttamente da Ascoli Piceno arrivano a Roma olive ascolane e cremini, fritti al momento e serviti nei classici cartocci di carta paglia. Per gli amanti delle ricercatezze regionali, spazio anche ai piconi, fragranti soufflé di formaggio avvolti in una pasta croccanti;  Optymum: Gianluca Saccente, giovane titolare di questa azienda di selezione e distribuzione alimentare, è pronto per preparare taglieri di salumi e formaggi che si sposano perfettamente con le etichette rosate in degustazione. Ingresso al pubblico ore 16:00Costo biglietto: € 15 (include calice e sacca porta bicchiere)Ingresso ridotto per sommelier: € 10 mostrando la tessera associativa in biglietteria.

Rispondi