Home Storie Coronavirus, solidarietà: dal Car 2500 kg di frutta e verdura per chi...

Coronavirus, solidarietà: dal Car 2500 kg di frutta e verdura per chi ha bisogno

439
0

Nei giorni del coronavirus si assiste anche a un’epidemia di solidarietà: dal CAR, 2500 kg di frutta verdura e pesce freschi per i bisognosi di Roma

In questo periodo di emergenza coronavirus continuano a registrarsi begli episodi di impegno e solidarietà, come quello che vede protagonista il CAR, centro agroalimentare di Roma che ha regalato una valanga di frutta e verdura fresca per aiutare a far passare con maggior serenità la Pasqua a chi ha più bisogno di aiuto.

Nell’ultima settimana, il Centro Agroalimentare di Roma (CAR), grazie all’impegno dei suoi operatori, ha intensificato in maniera straordinaria i propri sforzi sul fronte della donazione per le famiglie bisognose di Roma e della Provincia. In totale, infatti, sono stati donati oltre 2500 kg di frutta, verdura e pesce freschi a realtà e associazioni impegnate nel sociale nella Capitale. 

Tra le realtà che hanno beneficiato delle donazioni, ci sono diverse parrocchie della Capitale che assistono famiglie bisognose, case famiglia, l’Associazione Salvamamme, che aiuta mamme e famiglie in condizioni di grave disagio socio-economico, l’Associazione Assalto Al Cielo, da tempo impegnata nel sociale con numerose iniziative, l’isola Solidale, struttura che accoglie detenuti a fine pena, l’associazione N.O.I. Lavoratori, che ha effettuato una raccolta tra i lavoratori del CAR provenienti dall’Egitto per la comunità egiziana di Roma.

Fondamentale, anche l’apporto delle realtà che collaborano da tempo con il CAR per la distribuzione del prodotto recuperato e donato, come le ACLI di Roma, la Croce Rossa di Roma e la Comunità di Sant’Egidio.

«Un grazie di cuore – dichiara Fabio Massimo Pallottini, direttore generale di CAR – a tutti i nostri operatori, che in questi ultimi giorni, in vista delle Pasqua, hanno dimostrando di avere un cuore davvero senza confini. Un grazie anche alle tante associazioni che hanno collaborano con noi e che hanno permesso al prodotto donato di arrivare fresco a destinazione. Un importante supporto logistico è stato fornito anche dalla Piattaforma presente al CAR.  Questa serrata attività non solo ci ha permesso di garantire nel bisogno cibo buono, sano e fresco ma anche di sviluppare nuovi legami e collaborazioni su altri fronti non meno importanti, che apriranno in seguito ad altri  progetti, ad esempio di intercultura e legalità. “#Insieme Ce La Faremo”, non è solo un hashtag legato a questo difficile momento, bensì è frutto di un lavoro che stiamo portando avanti ormai da diverso tempo. Passata l’emergenza riprenderemo a pieno ritmo il lavoro di recupero delle eccedenze volto al contenimento degli sprechi alimentari. Su questo progetto, di cui quanto prima renderemo partecipe la città, CAR ha investito delle risorse. Sono certo che diverrà modello per l’intera rete nazionale”. 

Rispondi