Home Attualità Coronavirus, il fondo per le famiglie di medici e infermieri morti nella...

Coronavirus, il fondo per le famiglie di medici e infermieri morti nella battaglia

577
0

In piena guerra al Coronavirus, la Protezione Civile ha istituito un fondo per i famigliari di medici e infermieri morti nel corso della battaglia contro il Covid 19

Quella contro il Coronavirus è una guerra, diversa da quelle che conosciamo, ma sempre guerra. E come ogni conflitto, ogni giorno si registrano caduti, sopratutto in prima linea, ovvero nei reparti degli ospedali dove medici, infermieri e tante altre professionalità uniscono i loro sforzi insieme a quelli dei malati per salvare vite e battere il nemico. Da inizio epidemia però, il tributo in termini di morti degli operatori sanitari è stato notevole. Ad oggi si contano 120 medici e 30 infermieri lasciati sul campo. Anche per questo nasce un conto corrente per raccogliere fondi a sostegno delle famiglie di medici e infermieri che hanno perso la vita svolgendo attività di contrasto al coronavirus.
È stato attivato dal Dipartimento della Protezione Civile con l’obiettivo di canalizzare la solidarietà degli italiani verso i protagonisti di questa emergenza: gli operatori sanitari che ogni giorno, in prima linea nelle strutture ospedaliere , di assistenza e sul territorio, mettono a repentaglio la propria salute a tutela delle persone affette da Coronavirus.

La prima donazione – “una prima pietra, nella speranza che in molti si uniscano alla solidarietà” –  è arrivata dalla Famiglia Della Valle, che si è fatta promotrice del Fondo, anche a nome dei propri dipendenti, proponendone l’attivazione al Dipartimento della Protezione Civile.

Il Capo del Dipartimento Angelo Borrelli ha quindi deciso di recepire e avviare questa iniziativa solidale con l’ordinanza n. 660 dello scorso 5 aprile.

Ad oggi, la consistenza del Fondo è di 5 milioni e 19mila euro, raccolti attraverso il contributo della grande, media e piccola imprenditoria, degli istituti di credito, delle compagnie assicurative, ma anche di tantissimi singoli cittadini, che hanno scelto di orientare il proprio slancio solidale verso le famiglie di medici e infermieri morti sul lavoro nell’ambito di questa complessa emergenza nazionale.

È possibile donare tramite bonifico sia dall’Italia sia dall’Estero attraverso le seguenti coordinate bancarie:

Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Via del Corso 226 -ROMA
Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ. -Vittime Sa
IBAN: IT66J0306905020100000066432
BIC: BCITITMM

Rispondi