cookery rebibbia
cookery roma Foto: ufficio Stampa

Non solo prodotti da forno e gastronomia. Non solo golosità dolci e salate. Ma tutto un mondo di possibilità, per un nuovo inizio nel segno del cambiamento. C’è tutto questo dietro l’insegna del nuovissimo Cookerie Rebibbia, il bar tavola calda inaugurato qualche giorno fa, all’esterno della terza casa circondariale di Rebibbia.

Cookery Rebibbia, il bar tavola calda in cui si realizza la speranza

Un posto speciale, in cui è possibile acquistare i prodotti realizzati grazie al lavoro dei detenuti che hanno trovato un’occasione preziosa nel loro percorso di rieducazione, grazie al progetto Ricomincioda3  e alla collaborazione tra Direzione Penitenziaria e al gruppo CR spa.

Già dal dicembre dello scorso anno, sette detenuti e due semiliberi sono infatti stati inclusi nel progetto. Un’iniziativa che ha permesso loro di essere avviati al mestiere di fornaio. E di trovare così una strada concreta per il cambiamento puntando su abilità personali, impegno e creatività.

Questo prezioso progetto rinasce oggi con un rinnovato slancio. Non solo nelle attività produttive ma, soprattutto, con la realizzazione, in concreto, del suo scopo originario. Ovvero ampliare l’offerta trattamentale attraverso uno degli elementi fondanti la rieducazione dei detenuti, il lavoro.

La possibilità per i detenuti di trovare occasioni per dedicarsi a un’attività lavorativa è alla base della rinnovata organizzazione dell’istituto di Rebibbia.

Grazie alla caparbietà della direttrice dell’Istituto, Annamaria Trapazzo ed alla sensibilità  di Edoardo Ribeca, giovane imprenditore del settore, il progetto nasce sulla base della consapevolezza che solo attraverso azioni comuni, di formazione ed inclusione sociale, la persona detenuta può riacquistare la propria dignità e riconoscere il suo valore.

Sostenibilità e inclusione a 360 gradi

Tutte le lavorazioni, compreso il pane prodotto all’interno della Casa Circondariale Terza di Rebibbia, vengono distribuite quotidianamente negli 11 punti vendita del Gruppo CR S.p.a, riscontrando un notevole successo tra i consumatori.

In un’ottica di sostenibilità e inclusione sociale a 360° l’azienda vanta inoltre un’importante partnership con la Croce Rossa Italiana.

Anche per questo punto vendita è stato attivato, infatti il ritiro dell’invenduto da ridistribuire a famiglie bisognose e persone in difficoltà.  A fine dell’anno, 1% al lordo iva dei prodotti venduti nel negozio, saranno poi devoluti alla popolazione detenuta della Terza Casa Circondariale sotto forma di finanziamento per le attività.

I prodotti di Cookery Rebibbia sono dunque doppiamente buoni. Oltre ad un’offerta gastronomica di qualità, qui troverete il modo anche di contribuire fattivamente a un prezioso processo di cambiamento. Il tutto godendovi prodotti deliziosi.

Cookery Rebibbia vi aspetta con tutte le sue creazioni in via Bartolomeo Longo 27.

Rispondi