Site icon Tua City Mag

Cenerentola on Ice: la fiaba rivive sul ghiaccio

Cenerentola On Ice, nuova produzione di The Iperail Ice Stars, porta sul palco del Brancaccio, fino al 20 gennaio, la storia di una delle principesse più famose al mondo.

Dai Fratelli Grimm, alle versioni cinematografiche (la Cenerentola Disney e la modernissima Gatta Cenerentola per citare quella animate), passando per le opere e i balletti (fra gli altri Rossini e Prokofiev), questa Cenerentola On Ice è magicamente trasportata sul ghiaccio.

Una versione unica nel suo genere che rilegge la storia di Cenerentola mescolando la tradizione popolare della favola, alle più moderne e spettacolari coreografie e acrobazie sul ghiaccio.

Cenerentola On Ice  è una ballerina di fila, che affascina con la grazia della sua danza lo scapolo più ambito della città. La vediamo mentre pattina qui e li, con un vestito fatto di stracci, dividendosi fra le faccende di casa e i capricci della matrigna e delle sorellastre, impegnate a catturare l’attenzione del principe.

Se Cenerentola, matrigna e sorellastre sono assolutamente riconoscibili, sia per l’impatto visivo, sia per i temi musicali a loro assegnati (per Cenerentola una dolce melodia costruita dai fiati, mentre per il trio matrigna/sorellastre un fraseggio musicale guidato dai bassi e dalle percussioni), risulta più difficile di primo impatto, soprattutto per gli spettatori più piccoli, che non vedono l’ora di sapere, riconoscere alcuni personaggi secondari.

Per Cerenentola On Ice, il “sogno realtà diverrà” grazie all’aiuto di Gypsy Fortune Teller, una moderna fata madrina in versione Gypsy, e dell’orologiaio della città.

Magia, tempo e destino: sono loro, infatti, a dettare i ritmi della narrazione e del balletto: dall’incontro con il principe (un misto fra un assolo e un passo a due, fra i momenti più emozionati della mise en space), dove i protagonisti, pur condividendo lo stesso destino, danzano il loro tormentato amore sotto la pioggia, omaggio di un effetto speciale della scenografia. “Non può piovere per sempre” sembrano sussurrarsi i personaggi, nel loro pattinare armonico e speculare, fino alla poesia finale, dove il principe dona un bacio al vento e di rimando Cenerentola lo riceve.

Magia, tempo e destino avverso, che si riuniranno ancora una volta, fino alla spettacolare e inverosimile realizzazione della carrozza che porterà Cenerentola al ballo… On Ice.

Il Principe, passato in sordina per quasi tutto il primo atto, da il meglio di sé al momento del ballo, emergendo sia nelle coreografie di gruppo, sia nei suoi assolo.

La melanconia della danza sotto la pioggia, si annulla nella poesia del valzer in cui i destini dei due si riuniscono. Ma l’apice si raggiunge durante la “fuga di mezzanotte”, dove il ritmo musicale e la danza si fanno via via più incalzanti. La sensazione è esattamente quella della lotta contro il tempo, l’importanza di ogni singolo secondo, che si muove via via sempre più veloce sulla pista, fino quasi a scomparire. Lo spettatore è totalmente coinvolto nella scena: ogni ballerino è in movimento, ogni secondo muta forma e spazio; pur nel caos c’è un ordine perfetto. Ogni cosa è come deve essere al momento in cui deve essere. La fretta in cui il sogno realtà diverrà è inevitabilmente da vivere, fino all’happy endig dove a Cenerentola viene restituito il suo pattino!

Nonostante lo spazio ridotto, il palco del Brancaccio è stato trasformato in una pista di pattinaggio grazie ad un sofisticato impianto tecnico di raffreddamento, i ballerini di Cenerentola On Ice sembrano volare.

CENERENTOLA ON ICE

TEATRO BRANCACCIO

VIA MERULANA 244, 00185 ROMA ·

TEL 06 80687231/2 ·

Dal martedì al venerdì ore 20:45, sabato ore 16:00 e 20:45 domenica ore 16:00

Prezzi da 55 a 44 euro

Exit mobile version