Giovane , bello e bravo, sta facendo girare la testa alle donne di tutto il mondo e di tutte le età. Parliamo di Can Yaman, l’attore turco protagonista della soap Daydreamer. Capace di smuovere folle di ragazzine e signore speranzose di vederlo dal vivo, in barba a semi lockdown, restrizioni e pandemia.

Un ragazzo dotato non solo di un bel sorriso ma, evidentemente, anche di un carisma non indifferente che lo rende al momento, molto probabilmente, il più desiderato dalle italiane.

Per Can Yaman è davvero un momento d’oro. A certificarlo, l’ultimo soggiorno romano, che ha dato palese dimostrazione dell’attaccamento delle fan al nuovo idolo televisivo. Le affezionatissime ammiratrici hanno sfidato la zona arancione. Si sono buttate in assembramento a via Ludovisi e, a 48 ore di distanza, si sono ritrovate con multe da 400€ intestate. Ma siamo sicure che, interrograte, le signore lo farebbero di nuovo.

Troppo è il fascino del nuovo divino, che a Roma è arrivato per girare uno spot d’autore firmato dal connazionale Ferzan Ozpetek al fianco di Claudia Gerini. Poi anche il suo prossimo ruolo, ovvero offertogli dalla Lux Vide, che lo vuole nuovo Sandokan.

Fisico statuario, fascino orientale, sguardo assassino, di certo Can Yaman sarà un’indimenticabile nuova tigre della malesia.

Il nuovo ruolo è solo l’ultimo dei traguardi raggiunti da questo 31enne di Istanbul. Laureato in Giurisprudenza, amante del cioccolato fondente, parla quattro lingue, e colleziona ruoli da protagonista, cuori e copertine.

E’ grazie a lui che il 2021 vede il suo primo, vero o chissà, scoop. Il settimanale Chi domani esce con le foto del suo incontro romano più ravvicinato, ovvero, quello con un’altra sex symbol 4.0, la biondissma Diletta Leotta.

Pizzicati dai paparazzi a godersi la loro dolce vita, le foto, strilla il magazine, ‘sono inequivocabili’ e loro sono, dice il titolo, ‘innamorati pazzi’.

E chissà se la cosa aggiungerà ulteriore allure al personaggio o porterà una momentanea mestizia alle entusiaste assembranti via Veneto.

can yaman diletta leotta

RispondiAnnulla risposta