Bulgari: la scuola ad Ostia con Save The Children per far crescere i talenti dei ragazzi del quartiere

Non è la prima volta che Bulgari, nota maison di gioielli romana, finanzia progetti sociali a favore dei più svantaggiati. E, in occasione del decimo anniversario della partnership con la Ong Save The Children , apre a Ostia una scuola speciale: il terzo Punto Luce delle Arti e dei Mestieri sul territorio romano, per illuminare il futuro di ragazzi che vogliono imparare un mestiere.

“La storia di Bulgari è da sempre legata al “bello e ben fatto” e alla città di Roma, fonte inesauribile di ispirazione.” – spiega il CEO di Bulgari, Jean-Christophe Babin – Oggi, continuiamo a guardare al futuro insieme a Save the Children, con un centro che sorge proprio alle porte di Roma, il Punto Luce delle Arti.Un progetto speciale, pensato come un luogo dove poter dare opportunità a ragazzi con talenti che aspettano solo di essere nutriti e accompagnati in un percorso di educazione al bello. Le mani intelligenti del futuro.”

Bulgari, per la realizzazione di questa colorata scuola di Ostia, ha coinvolto il suo reparto di Interior Design che ha reso i 1300 mq di superficie un luogo multifunzionale, ispirato all’architettura della Bauhaus e dalla visione di Kandinsky.

Grazie a questo nuovo Punto Luce tanti bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni potranno accedere a tre diverse opportunità formative ed educative gratuite.

Un punto di riferimento per i ragazzi del territorio, un luogo di aggregazione, di supporto allo studio e di offerta educativa d’eccellenza completamente gratuita, dove poter sviluppare abilità e talento e imparare arti e mestieri sotto la guida di professionisti del settore, artisti ed educatori e con il coinvolgimento di genitori, insegnanti e operatori sociali.

“L’ex scuola Guttuso di Ostia, grazie alla collaborazione tra Save the Children, Bulgari e il Municipio X di Roma Capitale, diventerà un luogo di incontro e formazione dedicato ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie. L’apertura del ‘Punto Luce delle Arti’ è un’occasione di sviluppo per tutta la comunità.”- commenta la sindaca Virginia Raggi – “Questa nuova realtà sarà una casa per fare e creare cultura. La crescita personale e culturale rappresenta lo strumento principale per promuovere la legalità e sottrarre spazi alla criminalità organizzata sul territorio.”

I ragazzi potranno scegliere tra 3 diversi percorsi formativi che prevedono, oltre alla teoria, anche la pratica sul campo:

  • Cinema, per comprendere e sperimentare le diverse figure e fasi nella realizzazione di un film
  • Fotografia, dedicata alle tecniche fotografiche e alla realizzazione di un progetto fotografico dal concept alla mostra finale
  • Social Design e Mani Intelligenti, per sviluppare abilità nel design attraverso diversi laboratori di progettazione (Modellazione 3D e Rapid prototyping per il gioiello e per il modellismo dinamico, Grafica per stop motion e serigrafia, Progettazione di piccoli robot, Arte in 3D)

Rispondi