seggiolini anti abbandono

Seggiolini anti abbandono: con l’obbligo, dal 20 febbraio al via anche i bonus. Ecco come ottenerlo

Care mamme, ci siamo. Dal 6 marzo 2020 scatteranno le sanzioni previste per chi non rispetterà l’obbligo del seggiolino anti abbandono. Della misura, che punta a prevenire e scongiurare l’abbandono dei bambini al di sotto dei 4 anni che viaggiano in auto, ve ne avevamo già parlato qui.

Ed ora, dal 20 febbraio, se avete acquistato, o dovete ancora acquistare, un seggiolino anti abbandono potete richiedere il contributo di 30 euro previsto per legge.

E allora, vediamo di tuffarci nel solito, intricato mondo della burocrazia italiana e venire insieme a capo della questione, per la sicurezza dei nostri pargoli e la minima sofferenza possibile per i nostri portafogli.

Come richiedere il bonus per i seggiolini anti abbandono?

Il primo passo per recuperare questi 30€ è quello di registrarsi sull’apposita piattaforma informatica presente nel sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), disponibile dal 20 febbraio 2020.

Per farlo è necessario ovviamente possedere l’identità digitale, SPID, e poi fornire nome, cognome e codice fiscale del proprio figlio.

Chi può fare richiesta del bonus per i seggiolini anti abbandono?

Che siate state ultime previdenti o siate tra le nutrite fila dei ritardatarie, niente paura perchè il rimborsa spetta a tutte. Il bonus è destinato a chi deve ancora acquistare il dispositivo anti abbandono ma anche a chi lo ha già acquistato, e la domanda va fatta per ogni figlio che al momento dell’acquisto non abbia ancora compiuto 4 anni.

Quindi vale la regola un pargolo= un rimborso. L’incentivo potrà essere richiesto per l’acquisto di un unico dispositivo, anche nel caso in cui si posseggano più auto e per comodità si desideri acquistarne più di uno.

Per chi ha già effettuato l’acquisto, invece, sarà possibile accedere al bonus di 30 euro inoltrando la domanda entro i primi 60 giorni dall’apertura delle domande, allegando una copia del giustificativo di spesa.

Affrettiamoci ragazze, perchè le domande verranno accettate in ordine di invio fino ad esaurimento fondi e , una volta accolte, verrà messo a disposizione per 30 giorni un buono spesa elettronico con codice identificativo spendibile presso le strutture indicate nell’applicazione web dedicata.

Tutto chiaro?

AGGIORNAMENTO: Secondo il Corriere della Sera (che ne parla qui), la data per fare richiesta del bonus seggiolini anti abbandono è slittata al 21 febbraio per problemi tecnici legati alla piattaforma.

Rispondi