Home Mamma A Roma Bambini in viaggio: la paura di volare e come superarla

Bambini in viaggio: la paura di volare e come superarla

176
0
bambini sole

S.O.S. bambini in viaggio: avete programmato un viaggio in aereo ma vostro figlio ha paura di volare. Come affrontare serenamente il viaggio? Ecco alcuni consigli.

Bambini in viaggio: oggi qualche consiglio per affrontare serenamente i viaggi in aereo con i più piccoli.

Per le sue caratteristiche, e per la poca familiarità che spesso si ha di questo mezzo, l’aeroplano si presta a scatenare ansie e paure non solo negli adulti, ma anche nei bambini sin dalla più tenera età.

La fase del decollo e dell’atterraggio, l’altezza e i vuoti d’aria, le turbolenze e gli strani rumori, o solo il fatto di trovarsi chiusi con altre persone in una grande cabina metallica, possono rendere l’esperienza del volo un momento davvero difficile da affrontare per i piccoli. Infatti, la maggior parte di noi considera l’automobile come il mezzo di trasporto più comune, non certo l’aereo.

Negli adulti la paura di volare può scaturire dalla memoria di un evento traumatico pregresso o anche dalla presenza di altre fobie, come la claustrofobia. Diversamente, per i bambini in viaggio che si accingono al “battesimo del volo” i fattori che scatenano ansie e paure sono diversi.

Qui qualche suggerimento per aiutare i più piccoli a superarle e trascorrere serenamente il viaggio in aereo.

La paura di volare dei bambini in viaggio in aereo, come tutte le paure dei bambini, va rispettata e non ridicolizzata, accettata nel suo lato emotivo e accolta come un aspetto della crescita. Un’occasione, insomma, per capire e sperimentare insieme qualcosa di nuovo e ignoto.

Il primo passo, quindi, spetta agli adulti. E’ necessario mettersi in ascolto, senza aggiungere le proprie preoccupazioni o angosce, facendo in modo che il bambino si senta a suo agio nello spiegare i motivi delle sue paure.

Anche parlare con amici e parenti che hanno già volato, e che magari si sono divertiti, aiuterà i bambini a rivedere timori e aspettative.

I genitori, una volta individuati gli aspetti principali della preoccupazione, potranno poi fornire la risposta più adeguata alle esigenze dei piccoli.

Il desiderio di volare, si sa, è connaturato nell’essere umano. Tuttavia, se la paura di volare prende il sopravvento e l’età del bambino lo consente, per rasserenarlo può essere utile spiegare come funziona questa misteriosa scatola di metallo con le ali che gli adulti chiamano aereo.

Per farlo si può usare un disegno, un video, una fotografia, un aereo giocattolo, etc. In commercio esistono alcuni libri per bambini sugli aeroplani e sul volo.

Se la distanza lo permette, prima della partenza si potrebbe portare il bambino all’aeroporto per vedere insieme gli aerei che decollano e atterrano.

E magari spiegare tutte le fasi che lo attendono: i controlli, la consegna del bagaglio, l’attesa nella sala che affaccia sulle piste, la navetta che porta all’aereo, per approdare infine alla sistemazione delle cinture in fase di decollo.

Più il bambino si renderà conto delle tante novità che lo attendono per il solo fatto di salire a bordo di un aereo, maggiore sarà la curiosità e l’entusiasmo per questa nuova avventura.

Una volta saliti a bordo, per distrarre i piccoli dalle loro preoccupazioni, bisogna intrattenerli. Molte compagnie aeree, specie sulle lunghe tratte, sono organizzate con kit di giochi o film di animazione.

Ma è possibile anche preparare insieme al bambino un piccolo bagaglio a mano che contenga un gioco da fare insieme, pupazzi, libri di storie per conciliare il sonno e magari uno snack per gratificarlo nei momenti di fame o di maggior preoccupazione.

Contro il fastidioso ronzio alle orecchie, che quasi mai provoca dolore in adulti e bambini, si può offrire in fase di decollo un ciuccio o un biberon ai neonati o, ai i più grandi, una semplice caramella da succhiare.

Infine, consigliamo di portare a bordo un paio di calzini da usare qualora i piedini dei piccoli dovessero gonfiarsi in volo e rendere le scarpe scomode.

Rispondi