Carolyn Smith è uno dei volti più amati del sabato sera tv di Rai Uno. Da quasi vent’anni ormai, svolge puntualmente e in modo molto competente il ruolo di giudice nel dance show condotto da Milly Carlucci, Ballando con le Stelle. Coreografa e ballerina, è la voce forse più autorevole della giuria televisiva ed è apprezzata per la simpatia, per l’imparzialità e anche per essere molto più tecnica e meno polemica dei suoi compagni d’avventura allo stesso bancone: Ivan Zazzaroni, Fabio Canino, Selvaggia Lucarelli e Gullermo Mariotto.

Negli ultimi anni è stata colpita da tumore e ha scelto di condividere il suo percorso con la malattia, nell’intenzione di far sentire anche meno sole donne che passano attraverso la sua stessa esperienza. Un percorso spesso in salita, come ha rivelato in una recente intervista in cui spiega come sta oggi, mentre il pubblico l’ha ritrovata come sempre al suo posto, ogni sabato sera in tv.

Carolyn Smith: la carriera di coreografa e ballerina fino alla tv

Nata a Glasgow, Scozia, classe 1960, Carolyn Smith incontra presto il suo destino innamorandosi della danza quando ha solo 5 anni e per la prima volta indossa scarpette e tutù e inizia lo studio del balletto classico.

Carolyn ama lo sport e si cimenta anche nell’atletica e nella ginnastica artistica, finché non trova la disciplina perfetta per mettere insieme le sue due passioni: la danza sportiva. Scegli di specializzarsi nei balli latino-americani e a soli 15 anni arriva in finale ai campionati europei per poi partecipare negli anni successivi ai campionati del mondo e al famoso Blackpool Dance Festival.

In Italia arriva nel lontano 1982, con il primo marito, un ballerino torinese, e si stabilisce a Padova dove si dedica all’attività che tutt’ora è il suo lavoro principale, quello dell’insegnante di danza. Dalla prima palestra in Veneto oggi, la sua scuola di danza è diventata un’istituzione nel mondo del ballo. La Carolyn Smith Dance Academy conta infatti sedi non solo in Italia, dove le scuole che fanno riferimento alla giudice di Ballando con le Stelle sono ben nove,  ma anche in Gran Bretagna, Russia e Polonia.

Carolyn Smith, la vita privata: amori, marito, malattia della giudice di Ballando con le Stelle

Come detto, Carolyn Smith si è sposata una prima volta negli anni ’80. Era il 1982 quando a Londra ha incontrato un ballerino italiano, di Torino, se ne è innamorata, lo ha sposato e insieme hanno vissuto in Italia, proprio nel periodo in cui un brutto infortunio tagliava fuori la giudice di Ballando con le Stelle dalle competizioni agonistiche internazionali. Il primo matrimonio di Carolyn Smith dura solo un paio d’anni. Il grande amore la coreografa lo incontra, ovviamente su una pista da ballo, nel 1991.

Lui si chiama Ernestino Michielotto, detto Tino. E’ un ballerino e coreografo ed è il marito di Carolyn Smith dal 1997. Un uomo di cui la coreografa si dichiara a tutt’oggi molto innamorata, anche perché le è stato e le continua a stare vicino negli anni più difficili della sua vita.

Nel 2015 Carolyn Smith scopre di avere un tumore al seno e da quel momento in poi, come sempre accade in queste situazioni, tutte le sue risorse e le sue energie sono dedicate alla battaglia contro la malattia. La giudice di Ballando con le Stelle, porta avanti i suoi impegni professionali ma non nasconde al pubblico il suo stato, anzi decide di condividerlo per una scelta consapevole.

Carolyn Smith, la battaglia contro il tumore e come sta oggi

Il percorso con la malattia di Carolyn Smith è stato particolarmente accidentato e, dal 2015 a oggi continua tra alti e bassi. La coreografa ha raccontato che dopo le prime terapie, in seguito ad una recidiva nel 2018 i medici le avevano consigliato la mastectomia e dopo l’operazione aveva trascorso un periodo particolarmente difficile. La malattia poi ha lasciato un periodo di tregua a Carolyn Smith che però ha annunciato poche settimane fa di aver dovuto riprendere, per la terza volta la sua battaglia con il tumore. Oggi la ritroviamo come sempre ogni sabato sera in tv a Ballando con le Stelle, pronta a giudicare con il sorriso passi a due, samba e rumba, determinata a farsi trovare sempre al suo posto.

RispondiAnnulla risposta