Home Mamma A Roma Asili Nido: cosa c’è da sapere tra burocrazia e bonus

Asili Nido: cosa c’è da sapere tra burocrazia e bonus

270
0
BONUS ASILI NIDO

Asili Nido a Roma. Qui tutto quello che c’è da sapere tra burocrazia e bonus.

Asili nido: istruzioni per l’uso. Siete anche voi tra i genitori alle prese con la lotteria dell’iscrizione dei più piccoli agli asili nido capitolini? Se state combattendo con moduli e scadenze, noi di TuaCityMag veniamo in vostro soccorso.

Chi può fare richiesta?

Le domande per l’iscrizione agli asili nido di Roma potranno essere inoltrate fino al 18 marzo esclusivamente on-line sul portale di Roma Capitale, dal genitore, tutore o affidatario residente nel territorio di Roma Capitale.

Il Servizio Nido è rivolto alle/ai bambine/i residenti nel territorio di Roma Capitale di età compresa tra i 3 mesi ed i 3 anni, in regola con le vaccinazioni obbligatorie.

Come?

Per accedere ai servizi online offerti da Roma Capitale, ed iscrivere in graduatoria i più piccoli, è necessario essere in possesso di credenziali SPID. In mancanza, solo fino al 30 giugno, sarà ancora possibile utilizzare le credenziali d’accesso ai servizi online rilasciate da Roma Capitale.

Una volta effettuato l’accesso al Portale di Roma Capitale, la domanda andrà compilata ed inoltrata entro il 18 marzo 2019 semplicemente seguendo il percorso: Servizi – Servizi on line – Scuola – Nido – Iscrizioni e Graduatorie Nidi Capitolini e Sezioni Ponte.

I posti disponibili (sempre troppo pochi),variano da municipio a municipio, ma non c’è diritto di precedenza per chi arriva per primo.

La stessa cosa non si può dire per le agevolazioni. Parliamo del Bonus Asilo Nido. Tra i bonus a sostegno della maternità 2019 riconfermato anche il bonus asilo nido, che quest’anno ammonterà a 1500 euro, con una maggiorazione del 50% rispetto al passato.

Ma chi ha tempo non perda tempo. Infatti, le domande per il bonus asilo nido 2019 verranno accettate secondo l’ordine cronologico fino ad esaurimento del budget di 300 milioni di euro stanziato a tal fine.

Cos’è e a chi spetta il bonus asilo nido?

Il bonus asilo nido è una misura erogata dall’INPS a sostegno dei genitori per contribuire al pagamento delle rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati. Ne hanno ugualmente diritto anche le famiglie con bambini al di sotto di tre anni affetti da gravi patologie che impediscono la frequenza al nido.

Come inoltrare richiesta?

Possono inoltrare domanda telematica all’INPS per il bonus asilo nido il genitore italiano, comunitario o extracomunitario in possesso di un regolare permesso di soggiorno, o il cittadino straniero con status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria, che effettivamente sostiene la spesa delle rette mensili dell’asilo nido o, nel caso di bimbo affetto da grave patologia, dal genitore che vive con lui.

Per ogni figlio al di sotto dei tre anni si rende necessario inoltrare all’INPS domanda per ciascuno di loro.

Come ottenere il bonus asilo nido 2019?

Gli interessati dovranno presentare all’INPS documentazione idonea a provare le spese sostenute.

Nel caso di bambini che frequentano gli asili nido sarà necessario presentare le ricevute del pagamento della retta, le fatture quietanzate o la ricevuta un bollettino bancario o postale. Il bonus verrà riconosciuto dal momento dell’iscrizione all’asilo nido e dà diritto a 136,37 euro per ogni mese di iscrizione fino al massimo di 11 mesi.

Nell’eventualità di bambini affetti da gravi patologie che impediscano la frequenza all’asilo nido, sarà invece necessario presentare un attestato del pediatra che indichi le condizioni di salute dell’interessato. In questa eventualità l’importo complessivo sarà invece liquidato in un’unica soluzione.

Rispondi