arisa sanremo 2021
Foto: Instagram

Lei, di vittorie al Festival di Sanremo ne ha in carnet già ben due, su sette partecipazioni, ma chi dice che siano abbastanza?

Rosalba Pippa, in arte Arisa è una delle cantautrici italiane più eclettiche ed interessanti. E dopo una lunga gavetta fu proprio il palco dell’Ariston a regalare alla musicista lucana la grande notorietà.

Quando salì su quel palco nel 2009, colorata e un po’ stralunata intonando con la sua voce cristallina il motivetto sbarazzino e ultraorecchiabile di “Sincerità”,  eseguita in una serata insieme a Lelio Luttazzi, fu subito amore per pubblico e critica.

Quella ragazza orgogliosamente fuori dagli schemi e dal fascino un po’ retrò come la sua canzone, sembrava davvero una boccata d’aria fresca per la musica italiana.

Il motivetto alla base del brano con cui Arisa vinse la sezione Emergenti di Sanremo diventò un vero e proprio tormentone e anche oggetto di divertenti parodie, quale miglior certificazione di successo?

Eppure, si trattava solo dell’inizio di una carriera che sia dal punto di vista musicale che dal punto di vista più generale ha subito molte metamorfosi e trasformazioni.

La Arisa che si presenta di nuovo a Sanremo nel 2012, con l’intensa canzone “La notte” è già un artista completamente diversa che abbandona i tratti naiv per diventare più complessa e raffinata. Percorso che, sul palco dell’Ariston la porta alla vittoria nel 2014 con il brano “Controvento”.

Una consacrazione per una musicista che ha sempre creduto che la musica fosse nel suo destino. Aveva solo quattro anni infatti, quando salì per la prima volta sul palco di un contest musicale. Da allora continuò con costanza a inseguire il suo sogno, trasferendosi dalla Basilicata a Milano, mantenendosi da sola facendo i lavori più disparati.

La sua voce d’altronde è davvero particolare e colpì subito un intenditore come Mogol che la fece entrare nella sua scuola. Poi il palco dell’Ariston e l’inizio di una carriera che negli anni si è sviluppata non solo sul fronte della musica.

La forte personalità di Arisa infatti, pare essere molto apprezzata anche dal pubblico televisivo. Più volte l’abbiamo vista azzeccata coach o giudice nei talent più importanti. Dal passato a X Factor fino al ruolo di quest’anno ad Amici.

Di certo con il suo pubblico è riuscita a instaurare un rapporto molto forte. E questo anche grazie alla sincerità con cui nel tempo ha preso posizione su argomenti come il body shaming. E anche mettendo spesso a nudo le sue fragilità.

A Sanremo 2021 torna con una canzone scritta per lei da Gigi D’Alessio, “Potevi fare di più” di cui dice.

“Quando l’ho ascoltata mi sono commossa. E’ una storia condivisibile di libertà, molto femminile. Mi sono sentita rappresentata”.

Rispondi