angelina jolie roma

Una chiusura con il botto, quella della sedicesima edizione della Festa del Cinema di Roma che, in collaborazione con Alice nella Città ha portato sul red carpet dell’Auditorium il cast di Eternals.

Ad accompagnare all’anteprima l’ultimo film dell’universo Marvel, insieme alla regista premio Oscar Chloè Zaho, c’era il cast al gran completo: Kit Harington, Richard Madden, Gemma Chan e Angelina Jolie che torna a Roma per la gioia del suo numerosissimo pubblico di fan.

Angelina Jolie racconta Eternals in conferenza stampa

Prima dei red carpet che l’aspettavano in serata, Angelina Jolie ha incontrato la stampa presente alla Festa del Cinema di Roma, rispondendo a domande e curiosità sul film Eternals e su molto altro.

 Le piacerebbe vivere per sempre come il suo personaggio?

A dire il vero non lo so. Di certo si vive in modo diverso sapendo di non morire.

Contenta di aver fatto un film Marvel? Come è andata questa esperienza?

E’ stato straordinario partecipare a questo progetto, mi sento molto fortunata a farne parte. Amo questa storia, la diversità e l’inclusione rappresentati dal cast. Spero che questa diventi la norma e che molte persone potranno, vedendosi in questo film, vedersi come non si sono mai visti prima.

L’abbiamo vista con un singolare look biondo platino, perchè?

Beh, è stata una scelta per rimanere fedele al personaggio disegnato nei fumetti. Come artista, per me è bello, sperimentare anche look diversi. Ogni volta che faccio un film posso diventare un personaggio completamente nuovo.

Il suo personaggio porta dentro dei danni, viene definito ‘danneggiato’, come ha lavorato su questo?

Tutti noi abbiamo dei segni per qualche cosa che ci è capitato nella vita. Io sono stata molto fortunata, eppure anche io ho delle ferite. Il personaggio che interpreto soffre.

Chloè (Zaho, la regista ndr), quando lavora cerca sempre di tirarti fuori qualcosa che hai dentro, perciò abbiamo lavorato molto sulle ferite del mio personaggio. Sul suo trauma, sullo stress dovuto a questo trauma. Questo personaggio dimostra che anche le persone che hanno qualche problema di salute mentale possono essere comunque forti e speciali. Questo spero possa essere compreso soprattutto dai giovani quando vedranno il film.

Come è stato interpretare una supereoina non così famosa rispetto ad altri dell’universo Marvel? Ne avrebbe preferita una più conosciuta?

C’è un aspetto interessante in questo film. Io sono una fan dell’universo Marvel, quindi so che, in genere, i personaggi hanno una loro evoluzione e poi si riuniscono in squadra. In Eternals invece è diverso: noi partiamo come squadra e sin dall’inizio esistiamo insieme. E’ bello questo, mi piace pensare che l’attenzione è sul gruppo, sulla ‘famiglia’, non sugli individuo. Credo sia l’elemento più particolare di questo film.

Molte volte al suo personaggio viene detto ‘ricorda’. Qual è il suo rapporto con i ricordi? Sono un peso o qualcosa da conservare comunque?

La memoria, i ricordi, possono diventare a volte un peso nelle nostre vite. Noi dobbiamo accogliere i ricordi, perché comunque ci formano. Io non credo nei rimpianti. Anche le cose più difficili da sopportare, ti formano. Ed è il senso della memoria, dei ricordi.

Chi sono per lei le vere eroine nel mondo reale?

Per me eroine sono quelle donne che sono in prima linea che ogni giorno, ogni minuto della loro vita lo spendono per salvare la vita altrui. Penso anche alle persone che per anni lavorano con i rifugiati. Persone che, per alcuni sono un peso, quando arrivano. In pochi pensano che sono persone che hanno scelto di non combattere, che sono fuggiti per quello che sono, per quello in cui credono, per i diritti e la protezione che vogliono garantire alle loro famiglie. Sono questi per me i veri eroi.

A volte ci dimentichiamo che c’è più bene che male nel mondo, e che ci sono tante persone straordinarie che fanno cose meravigliose.

Quale ricordo si porterà della lavorazione di questo film, Eternals?

Quando ho cominciato a riflettere sul senso dei supereroi, e poi la prima volta che ho indossato il costume di scena ho pensato: ‘Incredibile, non riesco a crederci!’ Però, non ci si sente a proprio agio, ci si sente diversi. Quando poi ho incontrato il resto del gruppo, ognuno con i suoi costumi invece mi sono emozionata, e mi sono sentita privilegiata per il fatto di farne parte.

Eternals: trama e data di uscita

Eternals porta sul grande schermo un’epica storia che abbraccia migliaia di anni e vede protagonisti un nuovo team di Super Eroi immortali, costretti a uscire dall’ombra per unirsi contro il più antico nemico dell’umanità, I Devianti. 

Il film arriverà nelle sale italiane mercoledì 3 novembre, distribuito da The Walt Disney Company Italia.

Tua City Mag vi racconta la Festa del Cinema di Roma in collaborazione con:

Sanitaria Ortopedia Monti di Creta,

Stil Novo Club Roma,

ASD Hvallo Martignano

Monica Micò Consulente d’Immagine e Personal Shopper

Rispondi