Home Roma Smart ALESSANDRA SENSINI PRESENTA LA GRANFONDO CAMPAGNOLO

ALESSANDRA SENSINI PRESENTA LA GRANFONDO CAMPAGNOLO

571
0
granfondo

Sport, socialità, solidarietà e divertimento. E’ questa la fomula ‘magica’ della “Granfondo Campagnolo”, l’ evento dedicato al ciclismo di massa che avrà il suo momento clou nella giornata di domenica 8 ottobre, ma ‘occuperà’ in modo festoso la città, per tutto il weekend.

A raccontare quello che avverrà per le strade di Roma tra venerdì e domenica, insieme agli altri organizzatori, c’è Alessandra Sensini, un nome importante dello sport italiano, campionessa di windsurf, che può vantare la partecipazione a sei olimpiadi e undici mondiali in cui ha mietuto successi.

Oggi la Sensini è vicepresidente del CONI e, pur continuando ad amare incondizionatamente onde, tavola e vela, si è appassionata anche alla bicicletta. Un’amore iniziato proprio mentre conquistava gli allori olimpici e la bici era uno strumento fondamentale per la sua preparazione. Ora fa parte del gruppo Bicitaly, che organizza la Granfondo e dice:

“Sono particolarmente contenta di rappresentare il  CONI in questa occasione così particolare. Il percorso della gara principale è molto impegnativo, ma non ci sarà solo quello: gli eventi collaterali sono tanti e diversi e rendono il Granfondo una vera festa a cui tutti possono partecipare, un evento unico a partire dal percorso fantastico, pieno di bellezza, che può offrire solo Roma.”

La ‘Grande Bellezza’ veicolata dagli appassionati di ciclismo quindi. Uno sport che è ancora incredibilmente e autenticamente popolare in tutto il mondo.

“Saranno 6000 i partecipanti che si sfideranno sul tragitto completo di 120 km”, spiega la Sensini, “E gli iscritti provengono da tutto il mondo. Domenica lo sport diventerà testimonial delle bellezze romane.”

Quest’anno nella Granfondo ci sarà anche un focus sul femminile: donne e bicicletta, che inizierà dal ‘colpo d’occhio’. Magliette diverse per riconoscere in volata quante donne arrivano al traguardo.

“Le maglie ci daranno percezione di quante donne parteciperanno e quindi una vaga idea di quante vanno regolarmente in bici.” spiega l’ olimpionica “La mia sensazione personale è che siano tante e sicuramente un numero in crescita. E, diciamo, anche in questo, le donne stano andando sempre più forte. Quindi sono felice che quest’ evento sia un’occasione anche per confrontarsi su questo argomento.

Soprattutto in un momento in cui ogni giorno ci arrivano brutte notizie e brutte storie, è importante sottolineare la forza delle donne, anche con la nostra iniziativa.”

Ma che succederà, concretamente, in questo lungo weekend ciclistico?

Si inizia venerdì alle 18 con una  la pedalata notturna sulla ciclabile lungo il Tevere. Si parte dall’isola Tiberina per godersi tutti insieme uno dei percorsi più beli ma anche drammaticamente abbandonati del mondo. Un tragitto straordinario che offre una visuale della città diversa, resa famosa, per esempio, dai film “La Grande Bellezza” e l’ ultimo “007”, un itinerario che però non sempre risulta piacevole e sicuro da percorrere. Ma in occasione dei questa pedalata “RomeByNight”  verrà ‘fatta luce’. L’ ACEA gentilmente, provvederà finalmente all’illuminazione della ciclabile, cosa che, assicurano gli organizzatori, rimarrà in eredità ai romani anche dopo questo fine settimana.

Da venerdì e per tre giorni, allo stadio delle Terme di Caracalla rimarrà aperto il villaggio che proporrà intrattenimento, talk show, campioni ospiti, attività per bambini, dj set.

L’apice di tutta la manifestazione sarà ovviamente domenica, giorno della Granfondo, che percorrerà la stesse  strade del giro del Lazio con la formula della classifica per  cronoscalate. Si parte da Fori Imperiali, si prosegue dentro Roma e poi su ai castelli: 120 km per ritornare in città e arrivare al traguardo sotto le mura aureliane.

Sempre domenica, l’ altro percorso da non perdere è quello disegnato  dall’ Imperiale, l’ Appia way: i partecipanti in sella a bici storiche (antecedenti il 1987), faranno tutta l Appia Antica, la Regina Viarum.

E poi c’è la minifondo, cioè la’ granfondo dei bambini’, la pedalata più festosa.

Grande spazio anche per la solidarietà: l’ evento è in partnership con l’AIL, l’ associazione italiana contro le leucemie, che aspetterà i visitatori ogni giorno ai suoi stand nel villaggio.

Alle 10 di domenica prevista anche la biciclettata “pedalo per Amatrice” : un giretto dai Fori a Caracalla e i soldi dell’ iscrizione saranno devoluti ai terremotati.

Le informazioni dettagliate su tutti gli eventi le trovate qui.

Pronti a salire in sella?

 

 

 

 

Rispondi