30 anni beautiful

30 anni di Beautiful, la soap infinita sbarcata in Italia il 4 giugno 1990 taglia un gran traguardo di longevità. E noi vi sveliamo i suoi notevoli numeri



Cosa è successo nei (primi) 30 anni di Beautiful? 100 matrimoni,  22 bambini 22 personaggi passati a miglior vita, di cui 3 resuscitati 3 in “visita” dall’aldilà. Tutto questo in 4160 ore di girato, 8300  puntate, scritte su 374.000  pagine di copione e realizzate su più di 1700 i set allestiti. Così, le vicissitudini amorose e famigliari dei Forrester – e dei loro connessi e annessi hanno appassionato il pubblico italiano, fin da quall’ormai lontano 4 giugno 1990, quando per la prima volta il clan Forrester è apparso su Rai Due. 30 anni di Beautiful hanno consentito a Eric, Stephanie, Ridge, Thorne, Brooke, Rick e tutti gli altri che si sono avvicendati sul set di diventare per i fan, quasi “persone di famiglia”.

La serie tv è sbarcata nel Belpaese nel 1990. Sì, un anno dopo la caduta del muro di Berlino che segnò la fine della Guerra Fredda tra Unione Sovietica e Stati Uniti d’America. E, proprio dagli States, lo sceneggiato ideato da William e Lee Phillip Bell – ed ereditato oggi dal figlio della coppia Bradley Bell – è arrivato in Italia all’inizio dei Novanta facendo razzia di pubblico. Ieri, come oggi.

A tenere incollato al pubblico al piccolo schermo non è solo il cocktail di intrighi e sentimenti sui quali poggia lo sviluppo della trama ma anche il fatto che la soap opera è diventata nel tempo un fenomeno di costume, adattandosi perfettamente alla società del Paese in cui viene trasmesso. Per inciso, e solo per inciso, sono oltre 100 gli Stati del mondo in cui Beautiful è espatriato. E, di conseguenza a occhio e croce, sono 350 milioni le persone che quotidianamente non si perdono una puntata. In Italia, nello specifico, si è integrato talmente bene ai nostri usi e costumi da diventare anche un modo di dire. Sarà capitato a tutti lasciarsi andare a un “manco fosse Beautiful” per commentare storie d’amore complicatissime e ricche di colpi di scena.

Dopo l’esordio su mamma Rai, Beautiful ha trovato la sua casa a Canale 5 e proprio l’ammiraglia delle reti Mediaset ha in programma, in occasione dei festeggiamenti per i 30 anni di “Beautiful”, una reunion di quattro storici personaggi della più celebre soap opera americana che si racconteranno in esclusiva nella puntata di Verissimo del 6 giugno.
Per la prima volta insieme in una video intervista: Brooke (Katherine Kelly Lang), Eric (John Mc Cook) e i mitici personaggi di Ridge (interpretato per 25 anni da Ronn Moss) e Stephanie (alias Susan Flannery, non più presente nella serie) condivideranno con il pubblico italiano aneddoti e curiosità sulla soap .
Dal primo giorno di set, alle litigate diventate cult tra Stephanie e Brooke, alle trasferte in Italia per alcune puntate speciali, come quella girata sul lago di Como, i quattro attori si lasceranno guidare dai ricordi come vecchi amici che si ritrovano dopo tanto tempo.
Tra i momenti più emozionanti dell’intervista, commovente l’omaggio di Susan Flannery agli italiani che hanno sofferto particolarmente e hanno subito grandi perdite durante questa terribile pandemia.

Next

Rispondi